MOLLA A GAS PER LETTO

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

So che molti lo hanno già di serie, ma il mio Mclouis non ne è dotato ed ho dovuto arrangiarmi.In coda ho i letti a castello e quello di sotto è ribaltabile per lasciare spazio al garage.Il problema è che è discretamente pesante e per prendere le cose sotto, sia da dentro che da fuori, risultava un’impresa: una mano o la testa per tenere su il letto, e con l’altra a cercare di prendere quello che serviva.    Ho quindi installato una molla a gas, tipo quelli che servono per tenere aperti i bagagliai delle macchine, ma dimensionato ad hoc.   Ho ordinato anche i due attacchi (il tutto si ordina comodamente attraverso internet) ad un prezzo di 80 euro.  

alt

alt

alt

Il dispositivo va fissato con la parte più larga in alto.Per la scelta del tipo che va bene bisogna fare un po’ di calcoli, ma aiuta uno schemino trovato su Internet e che allego.

alt

I modelli sono tanti e dipendono da dove lo si vuole montare. Io ho optato per posizionarlo a circa tre quarti della lunghezza del letto per due motivi: uno non avere ingombro quando accedo dall’interno (lo spazio di fronte resta tutto libero); e due per non avere ingombro quando accedo dall’esterno (non c’è la molla ad impedire l’accesso).  Ho dovuto forzatamente fissare un attacco sulla traversa centrale del letto e l’altro attacco sul fianco verticale del garage.  In fase di fissaggio conviene fare qualche prova per verificare che la molla lavori al meglio, dando la giusta spinta.   Su internet si trovano tutte le informazioni date da chi produce queste molle (posso aiutare se avete bisogno).   In caso dovessi utilizzare il garage come tale, siccome ho scelto che l’alzata sia di circa 50 °, ho fatto in modo che ci sia la possibilità di staccare la molla dall’attacco sul lato del garage, tramite una semplice coppiglia che blocca il perno che passa attraverso l’occhiello della molla a gas (non è quella che si vede nella foto con l’attacco).  In questa maniera la molla resta solidale al letto e si posiziona verticalmente aderente al letto stesso che posso quindi alzare sino a 90 °.   La maniglia per sollevare il letto l’ho realizzata per il momento che un pezzo di cinghia di tapparella fissata con una vite.  E’ pratica, economica e si vede poco.   Adesso il letto si alza con un dito, anche se sopra c’è della roba e resta aperto da solo.  Anche la chiusura è semplicissima.  Ricordatevi che con il freddo la molla perde parte della sua spinta, mentre con il troppo caldo lavora troppo. Attenzione quindi alla scelta della stessa. 

alt

alt

alt

alt

alt

alt 

Saluti  Luca " Kawa 2"

 

alt

altAVVERTENZE

Commenti   

0 #6 Luca Veronesi 2010-04-08 22:34
Prima di decidere di comprarlo "su misura" ho fatto la prova con diverse molle perchè in azienda ne abbiamo diverse che montiamo sulle nostre macchine. Nessuna funzionava e comunque la lunghezza della stessa (885 mm e corsa di 400 mm) non è usuale. Non è sufficiente comunque una molla qualunque se vuoi che si apra bene: provare per credere ! (PS la molla comunque costa 46 euro +iva poi ci sono gli occhielli, ed il trasporto: totale € 80,00). Comunque ci penserò per la prossima volta ma più che gasolio, magari ... birra ! :lol:
0 #5 Luca Veronesi 2010-04-08 22:28
Per il calcolo del carico ho risposto sopra, ma se non è chiaro ditemelo che ci riprovo.
0 #4 Luca Veronesi 2010-04-08 22:27
Il calcolo non è molto agevole, ma fattibile. Lo schema cho ho riportato lo potete trovare su questo sito (ma anche altrove) www.gelmini-shop.it. Qui è dove l'ho comprata io e sono stati rapidi nella oonsegna è c'è una grande varietà di scelta in base alle proprie necessità. La cosa più difficile è calcolare la Forza P (peso)perchè ci vorrebbe un dinamometro, ma io ho sopperito in modo artigianale ed empirico: ho preso un bastone e l'ho posizionato sotto e al centro del letto in verticale. Abbassando il letto ho fatto in modo che si appoggiasse ad una bilancia che avevo posizionato sulla verticale del bastone. Il bastone, appoggiato al piatto bilancia, scaricava lì il suo peso. Il valore che ho letto è quello che ho utilizzato nel calcolo (non è necessario essere precisissimi, infatti ho poi aggiunto a quanto letto altri 3 kg circa considerando cosa potrebbe essere appoggiato sul letto normalmente). ATTENZIONE P deve essere moltiplicato per 9,81 per avere la Forza peso (in Newton)che serve nella formula. Sembra incasinatissimo, ma con un po' di pazienza si può fare ! Per la mansarda dovrebbe essere meno complicato (sul mio c'era già). Spero di non essere stato troppo incomprensibile.
0 #3 mezzotero mario 2010-04-08 20:26
ottimo lavoro ma troppo oneroso.......
con 5€ ne prendevi uno dalla demolizione auto e lo adattavi.........e 75€ le facevi di gasolio!!! :lol: :lol:
0 #2 Gianfranco 2010-04-07 18:36
Un'ottima Idea e magnifica realizzazione.
Anche a me, rimane un pò il dubbio del carico esatto da calcolare per il dimensionamento ;-)
0 #1 fabio 2010-04-07 16:36
ciao
ottimo lavoro, penso che lo copiero'
mi piacerebbe fare la stessa cosa al letto della mansarda.
Mi preoccupa la scelta della molla.
La formula che hai postato non mi e' di grande aiuto
Mi sai dire dove si possono trovare le molle?
grazie

You have no rights to post comments