SPIA POMPA ACCESA
Scritto da Fabiom   
Giovedì 07 Febbraio 2013 16:39

Mi accadeva ogni tanto che la pompa dell'acqua rimanesse inavvertitamente accesa in continuo. Questo succede, quando il primo serbatoio dell'acqua potabile è al termine e tirando su aria la pompa non si ferma, non riuscendo a mettere in pressione il circuito. Alle volte è rimasta anche molto tempo accesa in continuo senza che nessuno se ne accorgesse. Così ho aggiunto un led verde sul pannello della centralina che mi segnala la pompa in funzione. Allego disegno del cablaggio sulla pompa e relative foto.

 

-led-pompa-1-camperfaidate.it

-led-pompa-2-camperfaidate.it

-led-pompa-3-camperfaidate.it

By: Fabio

AVVERTENZE   

 
 

Commenti 

 
# ala bianca 2013-02-07 20:05 E' un buon lavoro, a tutti credo sia successa simile anomalia.Grazie per il suggerimento, ciao
 
 
+1 # mavi 2013-02-07 20:07 Devi avere una pompa silenziosissima !!!!Comunque ottima l'idea e di facile realizzazione. Complimenti !!!
 
 
# ALIEN 2013-02-07 21:06 ottimo…ti copio.Se mi dai il permesso
 
 
# bruno44 2013-02-07 22:15 bravo, è un aiuto indispensabile, l'ho fatto anch'io
 
 
# fargo73 2013-02-07 22:58 Nella mia non c'è bisogno della spia per accorgersi che la pompa è in funzione.
Si sente bene!
 
 
# nino 53 2013-02-08 11:28 secondo me il problema non si risolve mettendo una spia luminosa perchè le pompe, anche la più silenziosa, si sente quando gira a vuoto. pertanto ci vorrebbe qualcosa che la spegnesse quando manca l'acqua.
 
 
# ALIEN 2013-02-08 12:39 Vero,come si spegne se gira a vuoto?
 
 
# giusto 2013-02-08 23:05 Conte direbbe "è agghiacciante!" Dovrebbero uscire dalla fabbrica con tutte le sue belle spie! in catena di montaggio costerebbero pochi centesimi
 
 
# b59 2013-02-09 10:55 ottima idea, ti copio sicuramente, a suo tempo di pompa ne hò cambiata una, gira che gira si è cotta, a vuoto non la si sentiva. metto però un led lampeggiante tipo antifurto, è ancora più visibile
 
 
# alfotibe 2013-02-09 11:11 Idea utile sicuramente. Mi permetto di segnalare che se l'alimentazione presa dal pressostato è come credo a 12V, in serie al LED va messa una resistenza da 1000 Ohm, 1 watt,pena la prematura dipartita del led. Ciao a te e a tutti, Alfonso
 
 
# fabiom 2013-02-09 11:29 Si, giusto Alfonso, hai fatto bene a puntualizzare. Anche se oramai gli smanettoni dovrebbero saperlo che un led con 12v non ce la fa a lavorare da solo, gli ci vuole la sua bella resistenza anche da 800 Ohm, ma ci vuole. Grazie della puntualizzazion e
 
 
# A424813 2013-02-09 21:18 Ciao Fabio,
complimenti per il tuo lavoro, semplice ed efficace. Prendendo spunto dal tuo suggerimento, che vorrei replicare anche sul mio VR, mi è venuto in mente di interrompere il circuito che alimenta la pompa inserendo in serie un relé collegato ad un sensore ad-hoc per la misura del livello acqua del serbatoio (realizzato con due bacchette di acciaio inox di uguale lunghezza che tocchino quasi il fondo del serbatoio). Quando il pressostato chiude il circuito per attivare la pompa, se il livello dell'acqua è tale da bagnare le due barrette di acciaio il relé si eccita e chiude il circuito che alimenta la pompa. Se invece l'acqua è terminata il relé non si attiva e la pompa non parte. Infine inserirei un interruttore in parallelo al relé per ripristinare il normale funzionamento della pompa in caso di avaria del relé e/o del sensore.
Saluti Roberto
 
 
# safaryways 2013-02-10 13:30 ciao, che modello di pompa hai? la mia fa un rumore che si sente anche da fuori!
 
 
# ALIEN 2013-02-10 18:48 A424813 hai una cassaforte? scherzo…si sente che sei un po esperto sul campo elettronico…ma io farei una semplice variante..aggiungere una spia ad un centimetro dal fondo del serbatoio (quando l'acqua scende sotto il centimetro si accende la spiae da li il relè non si attiva.)…dimmi se può andar bene.A questo punto ti consiglio di brevettare con urgenza …questa idea.
Ciao Roberto.
 
 
# A424813 2013-02-10 19:36 Ciao ALIEN,
probabilmente nel descrivere la mia idea (che reputo non particolarmente dispendiosa) sono stato abbastanza criptico, in ogni caso, visto che un'immagine vale piu' di cento parole, posto il link ad uno schema esplicativo che mi sono divertito ha realizzare questo pomeriggio. i50.tinypic.com/9apump.jpg
Per quanto riguarda la tua idea penso che anch'essa sia valida ed efficace, ma lo è senz'altro ancor di più se soddisfa a pieno le tue esigenze.
Saluti Roberto.
 
 
# A424813 2013-02-10 23:28 Ciao ALIEN,
rispondo in ordine alle tue domande:
- è sufficiente un relé a 12V con contatto normalmente aperto (quattro connettori) di potenza adeguata all'assorbimento della tua pompa (in genere circa 4-5 A)
- il relé è in tensione solo quando il pressostato chiude il circuito di attivazione della pompa
- se per luce led ti riferisci ai singoli diodi utilizzati come spie, questi assorbono a seconda dei tipi da 10 a 30 mA, pertanto nella peggiore delle ipotesi (30mA) che corrisponde ad una potenza di circa 0,36W.
Saluti Roberto
 
 
# ALIEN 2013-02-10 22:41 Ciao Roberto
senti ma che tipo di relè ci vuole ma se il sebatoi è pieno il relè è sempre in tensione cioè consuma energia?.Sai quanto cosuma una luce led se sta accesa 10/12 ore?Grazie,si ho visto il disegno stavo per chiedertelo.Alien
 
 
# fabiom 2013-02-10 23:20 Mi sembra un po' più laboriosa della mia, certo più efficace. Però attento e in movimento? Con poca acqua dentro il serbatoio la pompa potrebbe ripartire a momenti. Che dici? Io la pompa non la spengo mai.
 
 
# A424813 2013-02-11 21:07 Ciao fabiom,
se ho interpretato bene i tuo commento, ti riferisci al fatto che in movimento, a serbatoio quasi vuoto, l’acqua residua oscillando potrebbe mettere in conduzione le barrette di acciaio inox e attivare la pompa. Questo in effetti può accadere, però solo nel caso in cui contemporaneame nte il pressostato, avvertendo un calo della pressione del circuito idraulico, dia il consenso per attivare la pompa. Inoltre, anche se non l’ho rappresentato nello schema postato in precedenza, resta inteso che cablerei, come hai già fatto tu, anche il led che segnala il funzionamento della pompa.
Saluti Roberto
 
 
# ALIEN 2013-02-11 00:00 Roberto ,ma come ha fatto la mia domanda essere dopo la tua risposta?No il led deve essere di quello molto luminoso tipo fari di auto.COME faccio a sapere quanto assorbe se sta acceso 8/10 ore con una batteria da 100 ampere ?Come si calcola?Grazie Alien
 
 
# A424813 2013-02-11 19:45 Ciao ALIEN,
la risposta alla prima domanda è estremamente semplice: ho “toppato” rispondendo erroneamente al tuo intervento precedente.
Per quanto riguarda l'altro quesito, faccio una breve premessa: quando si parla di capacità di una batteria la corretta unità di misura da utilizzare è l’Ah (Ampere ora). Ciò significa che, ad esempio, una batteria da 100Ah possiede una carica elettrica tale da erogare una corrente di 100A per un’ora prima di scaricarsi (o di 50A per 2 ore, o di 10A per 10 ore e così via). Detto ciò per conoscere il consumo di un apparecchio utilizzato per un certo numero di ore nell’arco della giornata è necessario e sufficiente conoscere la potenza assorbita dallo stesso espressa in Watt (W). Nel caso di una lampadina LED a 12V per auto, luce bianca H7 ad alta potenza da 7.5W, si calcola prima la corrente assorbita utilizzando la nota formula della potenza P=V*I da cui si ricava I = P/V (dove P è la potenza in Watt, V la tensione in Volt e I la corrente in Ampere) che nello specifico risulta 7.5 W / 12 V = 0.625A. Questo significa che tenendo accesa la lampadina per 10 ore al giorno il consumo sarà di 0.625A x 10h = 6.25Ah (corrispondente a poco più del 6% dell’intera capacità di una batteria da 100Ah che, in assenza di altri utilizzi, si scaricherebbe completamente in circa 16 giorni). Spero di essere stato esauriente.
Saluti Roberto.
 
 
# ALIEN 2013-02-11 23:51 Perfetto Roberto è quello che cercavo.poi dici::una corrente di 100A per un’ora prima di scaricarsi (o di 50A per 2 ore, o di 10A per 10 ore e così via). Forse,non ho capito bene una da 100A si scarica in un ora e da 10A per 10 ore…?Vedro di studiare bene un po di elettronica,già potresti fare qualche lezione di elettronica,qui tutti ne sarebbero lieti.Credo.Non vorrei approfittare ,che tipo di pannello fotovoltaico ci vorrebbe per tenere in carica detta batteria?Grazie se puoi.
Alien.
 
 
# A424813 2013-02-12 18:00 Salve Alien,
gli esempi fatti si riferiscono sempre alla batteria da 100 Ah che si scarica in un’ora se gli apparecchi collegati assorbono una corrente di 100A, mentre si scarica in due ore se la corrente assorbita è di 50 A, in 10 ore se la corrente è di 10 A, ecc. In questi casi, per visualizzare meglio il concetto, è utile fare un parallelo con l’idraulica. Immagina la batteria come un serbatoio pieno d’acqua nel cui fondo è collegato un tubo per lo scarico chiuso da un rubinetto e la corrente la quantità d’acqua che esce dal rubinetto. Più apro il rubinetto maggiore è la quantità di acqua che esce e più rapidamente si vuota il serbatoio.
Per quanto riguarda le lezioni di elettronica, temo tu mi stia sopravvalutando . Quanto scritto finora deriva da vecchie reminiscenze scolastiche dei tempi dell’università . Infine, relativamente alla scelta pannello fotovoltaico più adatto alle tue esigenze, il discorso diventa articolato e sicuramente ci sono amici del sito molto più esperti e preparati che ti possono aiutare. Personalmente ti posso solo dire che devi sceglierne la potenza in funzione di quanti apparecchi elettrici (frigo, lampade, Tv, ecc.) dovranno essere alimentati e per quanto tempo. Ad esempio un pannello da 120W eroga durante il giorno (in media circa 8h) al massimo una corrente di 10A, pertanto nell’arco delle 24 ore viene ripristinata una carica di 10Ax8h= 80Ah. In definitiva, riprendendo la metafora del serbatoio, più grande è la potenza del pannello e più rapidamente il serbatoio si riempie, l’importante è comunque che l’acqua prelevata durante la giornata non superi quella reimmessa, perché altrimenti, prima o poi, ci troveremo col serbatoio vuoto.
Saluti Roberto.
 

I cookie ci aiutano a fornire, tutelare e migliorare i servizi di Camperfaidate. Se continui a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie..

EU Cookie Directive Module Information