CB (CITIZENS BAND) FREQUENZA LINGUAGGIO NORMATIVA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Citizens' band (la cui traduzione letterale è "banda dei cittadini") nacque negli Stati Uniti come uno dei vari servizi radio personali regolamentati dalla FCC, dopo il 1945 per consentire ai cittadini una banda di frequenze radio per la comunicazione personale (ad esempio i modellini radiocomandati, le chiacchiere fra parenti ed amici, le piccole imprese). Originariamente, la CB era stata permessa nel segmento 460-470 MHz della banda UHF, ed indicata come servizi A e B della banda cittadina. Viste le difficoltà tecniche nel produrre negli anni '50 un ricetrasmettitore UHF economico, l'11 settembre 1958 venne destinata una porzione di banda centrata attorno ai 27 MHz al servizio CB di tipo "D": quello che sarebbe stato poi conosciuto universalmente come "CB". Le frequenze vennero recuperate riassegnando le frequenze destinate ai radiocomandi e la adiacente banda radioamatoriale degli 11 metri (che era compresa tra 26,96 e 27,23 MHz), che era pochissimo utilizzata dai radioamatori. La banda venne quindi canalizzata ottenendo 26 canali, cinque dei quali vennero utilizzati per i radiocomandi, ed aggiungendo un ulteriore canale, il 23, centrato a 27,255 MHz.Anche in Italia nella II° metà degli anni 60 la Citizen Band ebbe il suo momento di grande successo dovuta all'importazione di apparecchi a Transistors tipo HB23 Lafayette o la serie della Midland importati da importanti Magazzini di elettronica di Milano,nonostante fossero vietati e perseguibili la diffusione fu rapidissima. I prezzi variavano da un minimo di 90/100 mila lire a 4/500 mila per i modelli più sofisticati,l'antenna più famosa era la Grounplane 1/4 d'onda verticale(circa 2.70 metri),per la macchina esistevano antenne molto più corte (caricate con avvolgimento).La famosa "stufetta" non era altro che un amplifcatore lineare messo all'uscita di suddetti apparecchi per aumentarne il Wattaggio.Visto l'enorme successo del sistema, altri stati successivamente permisero l'utilizzo di sistemi simili, sia come uso della frequenza, che come tipo di appartati utilizzabili che per il tipo di regolamentazione, come per esempio il General Radio Service in CanadaNei paesi dell'Est europeo, come ad esempio la Polonia, le frequenze dei canali erano spostate 5 kHz più in basso rispetto a quelle USA, mentre nel Regno Unito si dovette attendere il 1981 per avere allocati 40 canali, ma tra 27,60125 e 27,99125 MHz e la modulazione utilizzata era la FM. In Italia, la regolamentazione del diritto a irradiare le proprie trasmissioni sulla banda CB è stata ufficializzata nel 1973 dopo almeno 26 anni di uso diffuso e clandestino, con l'utilizzo di 23 canali, che vennero portati prima a 34 canali e poi a 40. Si noti che ovviamente alcuni canali di un 40 canali non sono presenti su un apparato a 34 canali, ma alcuni canali presenti su un apparato a 34 canali non sono presenti su un apparato a 40 canali. I canali esclusivi degli apparati a 34 canali sono destinati ad utilizzi specifici, come per esempio ausilio alla pesca o per le piccole imprese. Lo sviluppo e la richiesta di canali per scopi specifici, i cosiddetti punti 1/2/3/4 e 7 dell'art. 334, portò poi negli anni '90 ad assegnare ulteriori frequenze per questo uso attorno ai 43 MHz. Queste nuove frequenze non ebbero grande successo, sia perché rendevano necessario utilizzare nuovi apparati e nuove antenne, non utilizzabili con i CB sui 27 MHz, sia perché alla fine degli anni '90 lo sviluppo della telefonia cellulare rese molto meno popolare l'uso della CB, specie per scopi "specifici". Inoltre per utilizzo professionale ed a corto raggio, PMR 446 e LPD, sono più piccoli e maneggevoli rispetto ad un portatile per i 27 o 43 MHz ed a non soffrire di disturbi dovuti alla propagazione ionosferica. In diversi casi le associazioni di protezione civile hanno sostitiuito od affiancato l'uso di appartati CB con l'uso di apparati per uso civile. Anche l'utilizzo a scopo generico della banda cittadina si è di molto ridotto alla fine degli anni '90, e le frequenze un tempo piene di segnali sono spesso vuote.Per trasmettere sulla banda CB occorre inviare una denuncia di inizio attività al Ministero delle Comunicazioni e pagare una quota annua di 12 euro (nel 2006), che è indipendente dal numero di apparecchi posseduti.Gli operatori CB, come tutti gli utenti di sistemi di comunicazione deregolamentati: PMR 446, LPD e altri), non vanno confusi con i radioamatori, che invece sono soggetti ad un esame scritto per ottenere l'autorizzazione a trasmettere e che possono utilizzare una gamma molto più vasta di frequenze radi


 

Apparati 40 canali

Le radio CB omologate a 40 canali possono utilizzare un massimo di 40 frequenze fisse (canali) comprese tra 26,965 e 27,405 MHz, secondo lo schema seguente:

Canale

Frequenza
(MHz)

Canale

Frequenza
(MHz)

Canale

Frequenza
(MHz)

Canale

Frequenza
(MHz)

1

26,965

11

27,085

21

27,215

31

27,315

2

26,975

12

27,105

22

27,225

32

27,325

3

26,985

13

27,115

23

27,255

33

27,335

4

27,005

14

27,125

24

27,235

34

27,345

5

27,015

15

27,135

25

27,245

35

27,355

6

27,025

16

27,155

26

27,265

36

27,365

7

27,035

17

27,165

27

27,275

37

27,375

8

27,055

18

27,175

28

27,285

38

27,385

9

27,065

19

27,185

29

27,295

39

27,395

10

27,075

20

27,205

30

27,305

40

27,405

 

Normativa italiana

La legge italiana prevede che per l'uso di un apparecchio CB è necessario pagare una tassa alla tesoreria dello stato, attraverso l'Ispettorato territoriale della propria regione di appartenenza, indipendentemente dal numero di apparecchi in possesso.

Autorizzazioni e licenze

 


Il cosiddetto linguaggio CB è un insieme di sigle, abbreviazioni e modi di dire in uso nelle comunicazioni radio nella banda cittadina, ed è frutto in parte dal gergo utilizzato dai radioamatori, principalmente alcune sigle del Codice Q e della sua iniziale clandestinità.A differenza dei radioamatori gli operatori CB sono utenti di un sistema di comunicazione deregolamentato, pertanto nella trasmissione orale alcune sigle hanno finito per assumere sfumature diverse. Ad esempio la sigla QRA, che dal significato originario di nominativo della stazione da cui il radioamatore trasmette, è diventato la famiglia in senso lato, per cui è un comune atto di cortesia per un CB concludere un collegamento estendo i saluti "a tutto il QRA familiare".Durante il lungo periodo iniziale di clandestinità, durato in Italia almeno 26 anni, ai tecnicismi derivanti dall’adattamento del Codice Q si sono mescolate altre fonti, quali:

  • la ricerca di un gergo per confondere la Polizia Postale: ad esempio "puffo" per "poliziotto", "ciabatta" per amplificatore di potenza (detto anche "booster"), a tutt’oggi vietato.
  • la libera interpretazione di alcuni elementi tecnici: per esempio la potenza con cui viene ricevuto il segnale radio viene indicata con l'abbreviazione S (per strength o signal). Nel linguaggio CB la S è diventata "Santiago", nonostante che nell'Alfabeto fonetico NATO, oggi adottato anche dai CB, corrisponda a "Sierra".

Il codice 10, usato dai CB in varie parti del mondo, è derivato da abbreviazioni in codice numerico che la polizia americana (quando impiegava le frequenze della radiodiffusione) usava per abbreviare le comunicazioni e renderle meno comprensibili agli ascoltatori esterni. È abbastanza diffuso presso i CB anglofoni ed ispanici – per esempio "diesquatro" (dieci-quattro) per "ricevuto".

La seguente lista include alcune frasi e abbreviazioni comuni tra i CB di lingua italiana.

TERMINE

SIGNIFICATO

144

Essere a letto (‘buona notte’ = ‘buon 144’). 144 MHz corrisponde infatti alla lunghezza d'onda di due metri (v. sotto)

15

Fratello, sorella

2 metri (orizzontale)

Il letto. Analogamente al radioamatore, che può spostarsi ad operare sulla lunghezza d'onda dei due metri, anche il CB si sposta sui 2 metri ma ‘in orizzontale’.

25

Fidanzata, fidanzato

50

Moglie, marito

51

Auguri (si legge sia ‘cinquantuno’ che ‘cinque uno’)

73

Saluti (‘settantatre’ o ‘sette tre’)

73 + 51

Saluti e auguri (sette tre cinque uno)

88

Baci

Antenna Spezzata

Operatore non in regola. Azione delle Autorità verso un CB non in regola

Ascoltone

Uno che sta in ascolto senza intervenire. Equivale al ‘lurking’ dei Newsgroup e delle Chat

Bailame / Bailamme

Confusione

Baraccamento

L’insieme dell’attrezzatura della stazione trasmittente

Baracchino

Ricetrasmittente CB

Baraccone

Grosso ricetrasmettitore CB

Barra

Stazione di trasmissione (b. fissa = a casa; b.mobile = in macchina; b.pesante = sul camion; b.nautica = su un natante). Per regolamento, in caso di trasferta, i radioamatori devono far precedere o seguire il proprio nominativo dall'indicatore della zona ove si trovino in quel momento (es. I0AAA/1 potrebbe essere un radioamatore laziale che opera in Liguria). Nel linguaggio CB si è prima mutuata la '/' con significato simile (es. 'Corsaro/mobile' o 'Corsaro in barra mobile') per poi farle assumere quello di tipologia o posizione della stazione.

Bassa

Telefonata. Da 'bassa frequenza' in contrapposizione all'Alta Frequenza tipica dei segnali radio.

Bianco in Frequenza

Richiesta di rimanere in ascolto senza intervenire (v. anche 'Ascoltone').

Binario

Canale (v.)

Break/Brecco

Richiesta di inserimento in una conversazione

Cambio

Passo la parola ad un altro (v. anche ‘‘K’’)

Canale

Una delle 40 frequenze fisse in cui è divisa la C.B. (v. anche ‘Rubinetto’ e ‘Binario’)

Carica Batteria

Mangiare

Carica Elettrolitica

Bere

Carica Pupille

Dormire

Controllino

Richiesta di definizione di ‘Santiago’ (v.) e di ‘Radio’ (v.). (Vedi anche ‘QRK’)

Copiare

Ricevere, Comprendere, Capire

CQ

Segnale Generale di Chiamata (la pronuncia inglese di CQ suona come "seek you", "ti cerco")

DX

Collegamento con una stazione particolarmente distante

Grande

Autostrada (‘essere sulla Grande’)

Grande Acca

L’ospedale

Gringhella/o o Ghiringhella/o

Ragazza (v. anche ‘XYL’) o ragazzo, figlia/o, nipote

HI (acca-i)

Che ridere! Equivale al ‘Lol’ dei Newsgroup e delle Chat

HI³ (acca-i al cubo)

Una risata incontenibile! Equivale al ‘ROTFL’ dei Newsgroup e delle Chat

IH (i-acca)

Contrario di HI, stato d'animo particolarmente angosciato

In verticale

Di persona (riferito ad un incontro)

K

Passo la parola ad un altro (v. anche ‘cambio’). Viene dalla telegrafia, dove la lettera K in codice Morse sta per ‘fine trasmissione’

Kappa Emme

Chilometri

Lineare

Amplificatore di potenza. Detto anche 'booster', ‘scarpone’ (v.) e ‘Alfa Lima’. È vietato dalla legislazione italiana

Liscio (essere l.)

Regolare, senza alcun amplificatore

Luce Blu

la Polizia (v. anche ‘Puffi’)

Mike

il Microfono

Modulare

Parlare

Negativo

No

Neri

I Carabinieri detti anche Charlie Charlie (da C.C.)

OM

Radioamatore (dall’inglese Old man)

Pacco

Lo scherzo che consiste nel far credere di trasmettere da una posizione molto più distante da quella in cui ci si trova per dare l’impressione di essere in un DX (v.). Si scopre di essere stati vittime di un ‘pacco’ con arrivo della QSL (v.)

Portante

Segnale emesso senza parlare

Portantero

Un sabotatore che disturba / impedisce un QSO (v.) utilizzando la propria portante (v.)

Puffi

La Polizia

QRA

Abitazione, indirizzo, nome personale (per estensione: la famiglia)

QRK

Controllo di comprensibilità del segnale, che viene reso in ‘Radio’ (v.) e ‘Santiago’ (v.). Vedi anche ‘Controllino’

QRM

Rumore di fondo. Disturbo di ricezione.

QRN

Disturbi atmosferici

QRT

Chiudo la trasmissione

QRX

Rimanere in ascolto. Aspettare un momento.

QRZ

L’identificativo di chi chiama. Equivale al ‘nickname’ dei Newsgroup e delle Chat

QSB

Segnale che va e viene. Evanescenza del segnale.

QSL

Cartolina postale che conferma l’avvenuto collegamento

QSO

Collegamento, chiacchierata

QSY

Spostarsi su un altro canale (v.)

QTC

Messaggio

QTH

Località (città da cui trasmetto)

QTR

L’ora

Radio (o Erre)

Livello di qualità del segnale (da 0 = incomprensibile, a 5 = perfetto e senza rumori di sottofondo) con cui si fornisce un ‘QRK’ (v.) o ‘controllino’ (v.)

ROGER

Ok, ricevuto. Va bene.

Rubinetto

Canale (v.)

Ruota

Gruppo di partecipanti ad una trasmissione

Scarpone (o Scarpa)

V. ‘lineare’

SWL

Stazione d’ascolto

Santiago (o Esse)

Livello di ricezione del segnale, da 1 a 9+ (1-2 molto debole, 3-4 debole, 5-6 discreto, 7-8 forte, 9 molto forte, 9+10 fortissimo, 9+30 molto forte distorto)

Sblaterare

Quando la propria emissione è così forte da disturbare i canali adiacenti

Scarrellare

Fare "zapping", saltare da un canale (v.) all’altro

Spire (numero di)

indica l’età (numero di anni)

Trabacco / trabaccare

Posto di lavoro, lavorare

TVI

TeleVision Interferences, disturbi provocati ad apparecchi elettrici attraverso la trasmissione

Wiskey

Watt

XYL

Signora, moglie (dall’inglese ‘ex young lady’)

YL

Ragazza, bambina (dall’inglese ‘young lady'. È una delle abbreviazioni del codice Morse) (v. anche ‘Gringhella’)


 

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Linguaggio CB. (1 febbraio 2010). Wikipedia, L'enciclopedia libera. Tratto il 28 febbraio 2010, 14:52 da http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Linguaggio_CB&oldid=29744276.
Banda cittadina. (23 febbraio 2010). Wikipedia, L'enciclopedia libera. Tratto il 28 febbraio 2010, 14:49 da http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Banda_cittadina&oldid=30308275.

licenza libera CC-BY-SA,

 

 

I cookie ci aiutano a fornire, tutelare e migliorare i servizi di Camperfaidate. Se continui a usare il nostro sito, accetti la nostra normativa sui cookie..

EU Cookie Directive Module Information