logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

Viaggiare è leggere un libro

04-06-2016 Hits:251 Non categorizzato Elisa

Viaggiare è leggere un libro, di quelli con tante pagine, senza nemmeno sfogliarlo. Viaggiare è scoprire che certi orizzonti non sono poi così lontani. Viaggiare è capire che la tolleranza mette radici nella semplicità e nella spontaneità di due sorrisi, appartenenti a uomini e donne ........   

Leggi tutto

articoli in evidenz

 

 

lavagna

CONTROLLO INFILTRAZIONI E MANUTENZIONE FINESTRE SEITZ

04-12-2017 Hits:483 Manutenzione Dakar75

A seguito di una forte pioggia dove ho visto un trafilamento d’acqua nella parete interna del Vr , ho deciso di fare un controllo sulle finestre per verificare l’eventuale presenza di infiltrazioni. Il tutto ha richiesto circa un’ora per finestra. Per fortuna le finestre si sono rivelate sane Come prima operazione sono andato a levare tutti i tappi copri vite della cornice interna  .

Leggi tutto

MANUTENZIONE STRAORDINARIA ALLA PARTE VITALE DEL FRIGO

10-11-2013 Hits:20711 Manutenzione Anonimo

Dopo otto anni di onorato anzi onaratissimo lavoro  era giunta l'ora di dare una pulita alla parte vitale del frigo, bruciatore e camino , anche perchè questa estate dopo un cambio di bombola ho avuto la sorpresa di avere il frigo che non raffreddava piu' al 100% e poi puzzava di un odore acre che entrava addirittura all'interno ......

Leggi tutto

AQUA8 LA RIPARAZIONE CHE NON C' E' CONCESSA

30-07-2013 Hits:18814 Per saperne di piu' Anonimo

Forse o sicuramente avete capito dal titolo che questo che vi sto per esporvi non è altro che uno sfogo e il rammarico di una riparazione che non è possibile realizzare, anzi mi spiego meglio si puo' realizzare ma con l'esborso di 40 euro per la sostituzione dell'intero corpo centrale , a dispetto dei pochi centesimi che potrebbero costare solo i componenti rotti............

Leggi tutto

MODIFICHIAMO IL MOTORIDUTTORE TERGICRISTALLI

30-11--0001 Hits:3115 Per saperne di piu' Anonimo

In queste righe vi mostro come modificare elettricamente il motoriduttore tergicristalli , presente come il sale in ogni minestra, vedi su questo sito parabola autocostruita ,piedini di stazionamento elettrici ,elevatore per antenna cb, porta tv motorizzato, apertura valvola di scarico, ecc ecc .In alcuni di questi lavori ho notato che l'autore lo ha isolato........ 

Leggi tutto

novita dal sit 

  

MODIFICA “CASARECCIA” PER FUNZIONAMENTO FRIGORIFERO AES CON CENTRALINA GUASTA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Dopo anni di corretto funzionamento, il frigo Dometic AES RM4605 del mio camper ha smesso di funzionare. Inizialmente ha smesso di funzionare a gas, poi ha preso ad andare in blocco quando a 220V e infine ha smesso totalmente di funzionare.Con l'aiuto di un amico, ho sfilato e capovolto il frigo e controllato che il circuito dell'ammoniaca fosse integro (ho sentito gorgogliare il liquido sia quando lo ho rovesciato che quando lo ho nuovamente raddrizzato); ho quindi verificato, alimentando direttamente le resistenze, che il frigorifero vero e proprio funzionasse .Volevo ripristinare il frigo sostituendo la centralina (che, a questo punto, ritengo sia la causa del guasto), ma sono rimasto tanto spaventato dal prezzo richiestomi da decidere di cercare una soluzione alternativa.Ho valutato la possibilità di sostituire il frigorifero con uno a compressore, ma prima di farlo ho deciso di tentare una diversa soluzione: sostituire integralmente la logica di funzionamento con una autocostruita. Ho scartato, almeno per il momento, la possibilità di utilizzare il frigo a gas per limitare i rischi (sono abituato a trattare con correnti e tensioni anche molto elevate ma ho meno dimestichezza con il gas), e ho deciso che avrei dovuto poter usare la 12V non solo durante la marcia ma anche durante soste brevi.Già ad un primo esame mi sono reso conto che il costo della modifica vera e propria sarebbe stato irrisorio rispetto al costo di tutte quelle modifiche necessarie per poter ottenere una autonomia almeno accettabile in sosta senza l'allaccio alla rete. Visti gli elevati assorbimenti, è stato subito chiaro che non potevo pensare di ottenere una autonomia di almeno qualche ora con l'uso di una sola batteria dei servizi da 75Ah e di 120W di pannelli solari, ho quindi deciso di investire quello che avrei dovuto spendere per una nuova centralina originale del frigo in un impianto fotovoltaico molto più potente, in modo da poter essere pronto anche nell'eventualità fossi stato costretto all'acquisto di un frigo a compressore.Il lavoro complessivo può essere diviso in 3 fasi distinte; una prima di lavori preparatori già previsti anche per altri scopi, una seconda di modifica ed integrazione dell'impianto fotovoltaico e una terza di modifica vera e propria al frigo.

LAVORI PREPARATORI

Prima di montare il nuovo e più potente impianto fotovoltaico, ho fatto alcuni altri lavori già previsti per altri motivi che si sono mostrati utili per sopperire in parte alle accresciute esigenze elettriche:

1) avendo già sostituito l'alternatore originale da 90A con uno da 150° (per poter utilizzare il climatizzatore in cellula con un inverter con forma d'onda sinusoidale da 2kW), ho montato in parallelo alla batteria servizi altre 2 batterie AGM da 75Ah (che avevo acquistato per

permettere, durante le giornate più torride, l'uso del clima durante brevissime soste come quelle nelle stazioni di servizio);

2) ho collegato i negativi delle batterie servizi al telaio con delle grosse calze di massa e messo un grosso staccabatteria nautico tra il positivo della batteria di avviamento e quelle dei servizi in modo da poter eseguire, durante la marcia, un parallelo diretto e, in caso di necessità, avviare tranquillamente il motore con le batterie dei servizi.

MODIFICA DELL'IMPIANTO FOTOVOLTAICO ESISTENTE E INTEGRAZIONE DI ULTERIORE IMPIANTO

Per quanto riguarda l'impianto fotovoltaico, ho deciso di montare altri 2 pannelli policristrallini da 130 Wp con un regolatore di tipo MPPT e sostituire il regolatore cui erano collegati i preesistenti 2 pannelli da 60 Wp con un altro anch'esso di tipo MPPT (chi volesse maggiori spiegazioni sui regolatori MPPT può cercarle su internet o contattarmi in privato)

La scelta di regolatori di tipo MPPT è stata dettata da 4 diverse considerazioni:

1) un regolatore MPPT ottimizza l'accoppiamento tra i pannelli e il carico permettendo correnti di carica che, in determinate condizioni, possono essere fino al 30% maggiori di quelle ottenibili con regolatori convenzionali;

2) con regolatori MPPT è possibile utilizzare pannelli fotovoltaici con tensioni di uscita molto più elevate, che, essendo previsti per gli impianti fissi, hanno costi inferiori;

3) utilizzando tensioni superiori, a parità di potenza, le correnti in gioco sono minori e questo permette collegamenti relativamente lunghi e con cavi di sezione non enorme tra pannelli e regolatore senza perdite eccessive;

4) un regolatore MPPT può fornire carica alla batteria anche con una tensione erogata dalla stessa molto bassa e perfino quando la tensione erogata dal pannello è inferiore a quella della batteria, permettendo un prolungamento della carica anche in condizioni in cui i regolatori normali non fornirebbero alcun contributo.

Per sfruttare al meglio i regolatori MPPT (da 20A per i 2 pannelli nuovi e da 10A per i vecchi), ho collegato i pannelli in serie tra loro (nuovo con nuovo e vecchio con vecchio) ottenendo, con batterie già completamente cariche e correnti assorbite pressoché nulle, tensioni di oltre 65V ai capi dei pannelli nuovi e di quasi 50V ai capi dei pannelli vecchi.

MODIFICA AL FRIGORIFERO VERA E PROPRIA

La parte meno impegnativa è stata, in realtà, la vera e propria modifica al frigorifero.

Tale modifica, che sarebbe tranquillamente apportabile anche ad un frigo che non sia AES, consiste in un termostato elettronico da pochi Euro, due relè a 12V 2 vie 2 posizioni, un relè 220V 4 vie 2 posizioni e un comparatore che disalimenta uno dei 2 relè a 12V quando la tensione di batteria scende sotto 10,8V e lo rialimenta solo quando questa risale sopra 13V.

Il termostato, di produzione cinese, è sempre alimentato a 12V, ha il sensore posizionato nel freezer e controlla uno dei relè a 12v le cui 2 vie sono utilizzate una per l'alimentazione a 12V e una per

quella a 220V, a monte di tale relè c'è quello alimentato dalla 220V che lascia passare la linea a 12V quando disalimentato e quella a 220V quando alimentato. Il circuito, così come è fino a questo punto, potrebbe già essere completo ed utilizzabile, ma le batterie, nonostante la grossa capacità totale e il supporto di un impianto fotovoltaico da ben 380Wp complessivi, rischierebbero di essere sottoposte a scariche eccessive; per evitare ciò, interrompo la 12V alla resistenza del frigo con un ulteriore relè 12V controllato da un semplice circuito comparatore con isteresi regolabile (che ho recuperato da un vecchio caricabatteria automatico che avevo costruito almeno 30 anni fa).

By : Aldo

alt

altAVVERTENZE

   

 

Commenti   

0 #18 Marco 2014-09-11 21:56
Citazione il presidente:
se mi mandi l' e-mail te lo mando.


salve, avendo il medesimo problema è possibile avere lo schema

grazie
0 #17 Marco 2014-08-20 20:18
Ciao mi chiamo Marco sono rimasto a piedi con il frigorifero AES 6505, mi potresti inviare schema e quant'altro per fare una nuova centralina con tutte le varie ed eventuali?
Grazie mille
0 #16 lidia pavarani 2014-07-12 22:41
a me si è rotto il frigo questa unica settimana di ferie. La diagnosi del centro assistenza è : centralina da sostituire, non è che hai ancora il famoso schema fai da te ? ciao, grazie
0 #15 Aldo NICOLETTI 2013-10-11 11:16
Citazione Graffiocamper:
10 e lode per il lavoro, ma in questo modo hai precluso del tutto il funzionamento in sosta libera. Con l'aggiunta del peso di 2 batterie , pannelli solari ecc, io avrei speso ancora un pochino ed aggiunto un bel frigo a compressore. Avresti avuto bibite ghiacciate anche sotto al sole canicolare, autonomia piena e completezza del lavoro. Parere personale ovviamente.

In effetti ho fatto il lavoro di maggiorazione dell'impianto solare proprio con l'intenzione di montare un frigo a compressore, solo in seguito ho deciso di tentare la strada del ripristino del frigo esistente. Al momento ho visto che, nonostante gli enormi assorbimenti del frigo a 12V, fermandosi sotto il modesto sole di questa stagione ma con batterie cariche, l'autonomia è assicurata per soste di almeno 6/7 ore.
0 #14 Aldo NICOLETTI 2013-10-11 11:07
La prossima settimana invierò dettagli sulle modifiche accessorie che ho già ampiamente verificato, in seguito, dopo ulteriori messe a punto per fornire qualcosa di pienamente funzionale, che replichi tutte le funzioni della centralina originale e abbia un costo decisamente modesto, pubblicherò i dettagli sulla vera e propria centralina.
0 #13 Aldo NICOLETTI 2013-10-11 11:02
Ho visto altre modifiche per la conversione di frigo non AES o per modelli AES diversi dal mio, ma, a causa di un controllo della fiamma leggermente diverso, non le ho trovate perfettamente adattabili al mio né con tutte le stesse funzionalità della centralina AES originale.
Al momento sono in grado di mostrare tutte le modifiche accessorie ma sto ancora mettendo a punto una centralina sostitutiva che possa svolgere TUTTI i compiti della centralina originale ed essere abbastanza facilmente realizzata con pezzi facilmente reperibili, di costo modesto.
Nel fine settimana sono impegnato, ma la prossima settimana spiegherò nei dettagli le modifiche già collaudate a fondo fornendo anche i relativi, semplicissimi, schemi di dettaglio, ma ho bisogno ancora di un poco di tempo per entrare nei dettagli della nuova centralina.
0 #12 LucaLUCA 2013-10-10 20:10
posso avere lo schema? grazie
0 #11 LucaLUCA 2013-10-10 20:09
Ciao riesci a inviarmi lo schema fai da te?grazie
0 #10 Saverio 2013-10-07 16:03
10 e lode per il lavoro, ma in questo modo hai precluso del tutto il funzionamento in sosta libera. Con l'aggiunta del peso di 2 batterie , pannelli solari ecc, io avrei speso ancora un pochino ed aggiunto un bel frigo a compressore. Avresti avuto bibite ghiacciate anche sotto al sole canicolare, autonomia piena e completezza del lavoro. Parere personale ovviamente.
0 #9 MAURO 2013-10-07 14:45
posso disturbare anch'io?
La mia email:
GrazieCitazione GTBTURBO:
posso disturbare anch'io?
La mia email:
Grazie
0 #8 MAURO 2013-10-07 14:44
posso disturbare anch'io?
La mia email:
Grazie
0 #7 Silvano 2013-10-07 09:56
Buongiorno ho anch'io lo stesso problema della centralina Potresti inviarmi lo schema per fare la modifica visto che ho cercato i possibili guasti ma come te funziona tutto a parte la costosissima centralina.

Ringrazio anticipatamente e ti auguro buoni KM.
+1 #6 Santo 2013-10-06 18:00
Citazione il presidente:
se mi mandi l' e-mail te lo mando.

0 #5 ciro 2013-10-06 17:06
se mi mandi l' e-mail te lo mando.
0 #4 Santo 2013-10-04 08:47
Citazione il presidente:
guarda che io tramite un'altro camperista ho ricevuto lo schema fai da te di un frigo Dometic AES 6505 e funziona benissimo sia a 220v, a 12v e a gas, l'unica cosa che non ha questo schema è quel comparatore di cui tu parli. E' possibile saperne di più e il costo di questo componente. Grazie
.SI PUO' AVERE LO SCHEMA??
GRAZIE
0 #3 leonardo 2013-10-03 22:09
Salve a tutti!!! Eccomi qua.Io ho fatto lo schema e il progettino per la modifica per un frigo non-AES. Comunque il "comparatore" di cui parla il collega altro non è che un rivelatore di soglia di tensione,ma perchè il collega utilizza il frigo anche solo con la 12 anche da fermo...Ma noi i frigo li utilizziamo con il mezzo in moto e percio questo rivelatore di soglia sarebbe inutile.Comunque da quello che ho letto ...complimenti ...ma facci vedere qualcosa.CIAO http://www.camperfaidate.it/faidate/2464-modifica-alla-scheda-qmesq-del-frigo-dometic
0 #2 ciro 2013-10-03 19:07
guarda che io tramite un'altro camperista ho ricevuto lo schema fai da te di un frigo Dometic AES 6505 e funziona benissimo sia a 220v, a 12v e a gas, l'unica cosa che non ha questo schema è quel comparatore di cui tu parli. E' possibile saperne di più e il costo di questo componente. Grazie
0 #1 Santo 2013-10-02 22:05
si potrebbe avere un schema elettrico della modifica al frigo???
grazie

You have no rights to post comments

Ultimi annunci dal mercatino

Kit AES per Frigo Dometic Serie 7
( / Accessori)

Kit AES per Frigo Dometic Serie 7
11-08-2017

Paraurti vecchio ducato 1993
( / Varie)

noimage
10-02-2017

coppia conica
( / Materiale per il fai da te )

coppia conica
09-05-2017

Vecchio sito

Il vecchio sito contiene i dati aggiornati fino al 30 luglio 2017 e sarà disponibile per la consultazione dei contenuti precedentemente pubblicati.I contenuti aggiornati sono presenti sul nuovo sito e sul vecchio  non saranno effettuati aggiornamenti.

Cattura

Cerca nel portale-

Iscriviti alla newsletter

Ultimi commenti

  • HO RIFATTO LE SIGILLATURE DEGLI OBLO'

    • mirco mirco 13.11.2017 20:59
      concordo pienamente perchè il sica a vista fa solo bella figura la vera tenuta la ...

      Leggi tutto...

  • RIVERNICIATURA CELLULA

    • fabio fabio 10.12.2017 17:18
      Ciao bel lavoro mi potresti contattare per un lavoro anche sul mio camper. Grazie.

      Leggi tutto...

 

meteo

314061

bici

 

ultimi utenti

  • eqezokily
  • ernesto61
  • stfvrg
  • jacopo1976
  • argus123