logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

entra facebook o

SEMPLICE PORTAMOTO ESTRAIBILE

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Volevo far conoscere una mia costruzione sul vr Himmer b644 che ho realizzato qualche anno fà,quindi è più che collaudato,si tratta di un portamoto,la costruzione è molto semplice,bisogna che il telaio sotto scocca arrivi fino al paraurti posteriore,quindi si procede applicando dei tubi rettangolari a canocchiale,cioè vanno inseriti uno dentro all'altro per dare la scorrimento,sul tubo che esce si applica la pedana portamoto e il gioco è fatto,non sono molto bravo nelle spiegazioni ma allego delle foto che forse illustrano meglio ciò che voglio dire,rammento oltresi che non è omologabile,però c' una normativa che esclude il 61 %dell'interasse quindi diventa un carico sporgente e con l'apposito cartello si circola,sono cinque anni che giro in tutta Europa e non ho mai avuto problemi.se interessati, nelle mie possibilità cercherò di spiegarmi meglio possibile.

por01

por02

por03

por04

por05

por11

por10

por09

por08

 

por07

por06

BY : Giorgio


alt

altAVVERTENZE   

Non hai il diritto di pubblicare commenti
Registrati

Commenti   

0 #29 climaxc 2012-08-24 11:58
Complimenti per la realizzazione.
E' possibile avere maggiori dettagli tecnici?
grazie
0 #28 mirco 2011-03-26 06:21
Citazione orestepower:
Di questi passi ci vorranno omologati anche gli scalini per salire in cellula, le antenne TV perchè sporgono in altezza e sono carichi sporgenti, le antenne CB, gli oblo cellula, ecc...finiremo per doverci omologare anche noi perchè potremmo essere fuori standard come equipaggio camper...non aggiungo nulla dei miei pensieri altrimenti finisco per dire cose tristemente corrette ma eticamente sbagliate...concludo dicendo: qui si è evidenziata una delle troppe lacune del nostro codice stradale e la tomba del fai da te...SALUTI

effettivamente hai colpito nel segno, in italia abbiamo il vizio di complicare qualsiasi cosa e di rendere talmente difficile se non impossibile le cose che la gente comune quasi sempre rinuncia, al contrario della Germania che puoi tagliare in due un camper, allungarlo o accorciarlo e con una semplice presa di responsabilità di chi a fatto il lavoro, farlo omologare: ti porto l'esempio di moltissimi preparatori di moto italiani che prima fanno il mezzo ex novo con pezzi autocostruiti e poi lo fanno omologare in Germania, passando i loro controlli e solo dopo lo importano in Italia facendolo passare per mezzo usato e quindi già omologato in un paese comunutario, in barba alle nostre farraginose istituzioni.

saluti Mirco
0 #27 Filippo 2011-03-26 02:37
Di questi passi ci vorranno omologati anche gli scalini per salire in cellula, le antenne TV perchè sporgono in altezza e sono carichi sporgenti, le antenne CB, gli oblo cellula, ecc...finiremo per doverci omologare anche noi perchè potremmo essere fuori standard come equipaggio camper...non aggiungo nulla dei miei pensieri altrimenti finisco per dire cose tristemente corrette ma eticamente sbagliate...concludo dicendo: qui si è evidenziata una delle troppe lacune del nostro codice stradale e la tomba del fai da te...SALUTI
-1 #26 Raffaele 2011-03-24 23:02
Le mio non sono assolutamente delle critiche,anzi, a dire il vero, credo che il tuo portamoto sia se non identico forse anche meglio a quelli "omologati" che fanno pagare uno sproposito, se non altro perchè fatto su misura e con cure e materiali che chi li costruisce in serie forse non puó darti!! Peró è anche giusto chiarire che, purtroppo, non si puó autocostruire un portamoto poichè le nostre leggi non lo permettono. Leggendo il post che hai scritto tu, con il discorso che hai fatto sul carico sporgente e che col cartello si circola, la gente potrebbe andare in confusione ma le forze dell' ordine, ti assicuro, hanno le idee molto chiare!!
Qundi....bellissimo lavoro..... ma valutate bene il rischio!! Ciao
0 #25 Nicola 2011-03-24 22:32
Credo che chiunque abbia scritto non per criticare ma solo per metterti in guardia che se avviene un controllo da parte delle autorita', non sara' piu' una vacanza ma una rogna. Devo riconoscere che il lavoro e' ottimo, complimenti
0 #24 Nicola 2011-03-24 22:32
Credo che chiunque abbia scritto non per criticare ma solo per metterti in guardia che se avviene un controllo da parte delle autorita', non sara' piu' una vacanza ma una rogna. Devo riconoscere che il lavoro e' ottimo, complimenti
+1 #23 giorgio 2011-03-24 09:26
a quanto pare ho mosso un vespaio,il mio era semplicemente far vedere cosa ho fatto,gli eventuali problemi sono miei,non vi ricordate che molti di noi hanno viaggiato per trent'anni con il portabici non riportato sul libretto?allora chi lo vuol fare lo fà e si prende le sue responsabilità altrimenti non parlate dal pulpito.
+1 #22 bruno 2011-03-24 03:29
avanti di questo passo si potrebbe montare un portaelicottero sul tetto.
Ma perchè non accontentarsi?
saluti bruno
0 #21 Fabrizio 2011-03-23 11:59
Quello che tui chiami carico sporgente si va ad ancorare al telaio del mezzo e quindi prevede una staffa omologata con tanto di certificat. In caso contrario il ritiro del libretto e' immediato senza contare che se hai forato il telaio necessiti di una documentazione per il corretto montaggio. Non divulghiamo informazioni ... un po' pressapochiste.... altrimenti la gente poi incorre in sanzioni piuttosto pesanti.... Senza contare che i calcoli degli ingegneri per la struttura si fanno per un motivo...
0 #20 robi 2011-03-22 23:43
ciao ragazzi, sono del ramo...e vi confermo che in caso il portamoto non sia annotato sulla carta di circolazione è prevista l'applicazione dell'art. 78 del codice della strada con ritiro del libretto stesso e invio a revisione straordinaria del mezzo (che col portamoto montato non passerà mai perchè non omologato...) ciao ciao
+1 #19 giorgio 2011-03-21 22:17
Citazione ghost:
GRAZIEEE!!!! Accetto volentieri, un gelato non si rifuta mai!!! Dove hai la gelateria?
:D Roma, l'indirizzo te lo dò per mail non voglio farmi pubblicità gratuita, ciaoooooooo
-1 #18 Raffaele 2011-03-21 20:30
Chiaro! E il portamoto non puó essere autocostruito ma deve essere stato costruito da ditta specializzata che tramite documentazione cartacea e targhetta stampigliata sul portamoto stesso certifica il peso max caricabile ed omologa il tutto, nonchè garantisce la perfetta qualità e sicurezza del prodotto.... a quel punto, una volta montato sul camper da ditta autorizzata potrà essere sottoposto a visita e prova presso la MCTC di competenza.....visita e prova che non passerà mai se sulla carta di circolazione non è riportata la scritta "IL VEICOLO PUÓ ESSERE DOTATO.... ecc." Ciao
0 #17 Raffaele 2011-03-21 19:19
GRAZIEEE!!!! Accetto volentieri, un gelato non si rifuta mai!!! Dove hai la gelateria?
0 #16 fabriroma 2011-03-21 19:19
il veicolo puo' essere dotato fin dall'origine di portamoto,e' vero tutti daccordo ma a condizione che il lavoro vienefatto da officine specializzate che poi riportano l'omologazione sul libretto con tanto di timbro
0 #15 giorgio 2011-03-21 16:30
esattamente come ho fatto
0 #14 giorgio 2011-03-19 17:00
Grande ghost, grazie delle info, hai il gelato pagato, naturalmente se passi a trovarmi in gelateria qui a Roma . Ciaoooo
0 #13 Raffaele 2011-03-18 22:06
Ho trovato anche questo documento....poi però smetto di cercare senò va a finire che devo togliere anche il mio portamoto:

Direzione generale della motorizzazione e della sicurezza del trasporto terrestre
Prot. n. 01/M368 Roma, 2 gennaio 2003

OGGETTO: Applicazione di strutture portamoto su autocaravan.

Ulteriori precisazioni.Sono pervenute richieste di chiarimenti in ordine all'applicazione di strutture portamoto su autocaravan già in circolazione.
In merito, fermo restando quanto già stabilito con la circolare n. 1906/4120 ‚ MOT B041 del 6.5.1999, si ribadisce quanto segue.
L'installazione su autocaravan della struttura portamoto, fissa o amovibile, successivamente alla prima immatricolazione, è consentita all'unica condizione che esista una corrispondente versione omologata dal costruttore dell'autocaravan che prevedstdall'origine.
La visita e prova effettuata dall'Ufficio provinciale del D.T.T., a norma dell'art. 78 del Codice della strada, è finalizzata a verificare, tra l'altro, che la tara del veicolo, compreso il portamoto, non vari del ± 5% rispetto al valore della tara del veicolo omologato, significando che la verifica della condizione che il veicolo in ordine di marcia non superi la massa complessiva a pieno carico riportata sulla carta di circolazione è a totale carico dell'utente del veicolo.
Nell'aggiornamento della carta di circolazione deve essere riportato lo stesso valore della tara del veicolo di riferimento già omologato con portamoto e la seguente annotazione: "Lunghezza massima con portamoto
0 #12 Raffaele 2011-03-18 22:01
Ci stà ci stà!!! :lol:
0 #11 Raffaele 2011-03-18 21:58
Non è detto :-* , per toglierti ogni dubbio potresti mandare una email alla edi.car, una ditta che costruisce questi portamoto (nel mio portamoto c'è una targhetta della edi.car) e magari loro ti sapranno sicuramente dire se sul tuo camper puoi montarlo. Ciaoo :-)
0 #10 giorgio 2011-03-18 17:54
:lol: quindi sul mio vintage mi sà che il porta moto me lo posso scordare, :sad: grazie per le delucidazioni, ciaooooo
0 #9 Daniele 2011-03-18 16:37
ma con quella distanza ci stà lo scuter??
0 #8 Raffaele 2011-03-18 14:35
Temo che sia proprio così.....anche se credo che da almeno 10 anni il 99% dei camper riporti sulla carta di circolazione la seguente dicitura: "IL VEICOLO PUO' ESSERE DOTATO FIN DALL' ORIGINE DI PORTAMOTO.....".....ma questo è solo un mio pensiero!!
0 #7 giorgio 2011-03-18 14:09
vediamo se interpreto bene: se non è previsto dal costruttore del camper in origine la possibile omologazione, anche rivolgendosi a ditte specializzate e certificate queste non riescono ad ottenerne l'omologazione? ciaooooo
+1 #6 fabio 2011-03-18 10:49
:-? Bhe la parte finale dell' Art78 C.d.s. mi sembra chiaro o sbaglio ?
Non è, invece, consentita l’applicazione di strutture posteriori a sbalzo per il trasporto di ciclomotori e motocicli, salvo che le stesse non siano state previste ab origine in sede di omologazione e risultanti, quindi, dalla carta di circolazione.Ciao
0 #5 Raffaele 2011-03-18 01:26
...sanzione 389,00 eurozzi e ritiro della carta di circolazione con conseguente fine della vacanza!
E' meglio non pensare a cosa succederebbe in caso di incidente!!!
0 #4 Raffaele 2011-03-18 01:20
Art.78 cds.......ometto di trascrivere tutto l'articolo, ad un certo punto dice: (copia e incolla) Una precisazione riguarda la messa in opera di portabagagli, portasci e portabici su autovetture ed autocaravan: infatti non è più richiesto, in tali circostanze, l’aggiornamento della carta di circolazione, né, limitatamente ai portabici collocati sulle autocaravan,il rispetto del vincolo relativo allo sbalzo posteriore inferiore al 65% dell’interasse; in ogni caso devono essere rispettate le disposizioni dell’art. 164, nonché garantita la solidità dei punti di ancoraggio, la visibilità della targa e dei dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione. Non è, invece, consentita l’applicazione di strutture posteriori a sbalzo per il trasporto di ciclomotori e motocicli, salvo che le stesse non siano state previste ab origine in sede di omologazione e risultanti, quindi, dalla carta di circolazione.
Ciao
-2 #3 giorgio 2011-03-18 00:02
:D ciao gran bel lavoro, ma come detto dagli altri potrebbe esserci il problema omologazione: mi dai dei dettagli o riferimenti su quanto affermi in merito al61%? grazie ciaoooooo
-2 #2 Raffaele 2011-03-17 23:17
Ottima realizzazione ma se non è omologato o omologabile non ci si fa nulla!!
Io ce l'ho omologato, montato 10 anni fà direttamente dalla Rimor, è identico al tuo ma pagato uno sproposito!!
Complimenti di nuovo per la manualità!!
-2 #1 Nicola 2011-03-17 22:48
Nel caso ti fermi la polizia? Lo hai omologato?
Se non è in regola ti viene ritirato il libretto di
Circolazione del vr. Occhio mi raccomando