logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

entra facebook o

PIEDINI DI STAZIONAMENTO ELETTRICI PER KREOS 3010

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Premetto non è una mia idea , perché guardando il sito di camper fai da tè ho visto, che alcuni camperisti avevano già eseguito un lavoro del genere .Ho soltanto eseguito il lavoro per il mio camper Laika Kreos 3010 modificando alcune cose.Tempo fa' ho costruito dei piedini manuali per il mio camper.Questi purtroppo si trovavano in una posizione non troppo agevole, perciò decisi di procurarmi dei piedini elettrici, per agevolare la messa in funzione.Interpellai la WALKER e me ne feci spedire n° 4 € 64.90 cadauno ( n°2 per l'anteriore e n°2 per il posteriore)

Così cominciai il mio lavoro di costruzione supporti.

(1) Verificare dove posizionare i piedini di sollevamento

trovato il punto sul longherone, più agevole e senza dover fare ulteriori fori

prendere le misure per costruire i supporti di fissaggio .

(2) Costruzione piastre in acciaio piatto 100x 5 mm. (per i piedini posteriori e anteriori)

forate per il fissaggio con dei bulloni M8 su supporto superiore .

Saldare le piastre nella parte superiore dei piedini,(togliendo il cilindro di appoggio

originale)

 

 001-Camperfaidate

002-Camperfaidate

Supporto per fissaggio piedini (POSTERIORE)

006-Camperfaidate

005-Camperfaidate

(3) Costruzione del supporto posteriore (su misura ,in modo da usare i fori esistenti del longherone) (vedere il disegno) (4) Costruita la staffa ,su misura ,si può procedere al montaggio di essa e del piedino elettrico (5) Nel piedino posteriore ,per arrivare più facilmente a terra senza doverlo abbassare tutto , nella parte di appoggio ho saldato (recuperando e modificando il piedino manuale, che avevo installato prima) una prolunga ,con fermo in orizzontale a pulsante e molla anti vibrazioni

008-Camperfaidate

009-Camperfaidate

010-Camperfaidate

013-Camperfaidate

014-Camperfaidate

015-Camperfaidate

(6) Per poter premere il pulsante che si trova nella prolunga e metterla in posizione di appoggio a terra , ho modificato una racchetta da sci che avevo, con il puntale di circa 8 mm. di diametro e l'ho tagliata a misura e costruito una forcella ,per poter agganciare la stessa prolunga , da orizzontale posizione di riposo a verticale posizione di lavoro .

021-Camperfaidate

(7) Per poter centrare il pulsante con più facilità , ho saldato un pezzetto di tubo che mi fa da guida

011-Camperfaidate

012-Camperfaidate

Supporti (ANTERIORI)

Eseguire lo stesso procedimento del supporto posteriore  In questo caso la staffa di supporto è stata applicata, dove si trova il punto originale, anteriore per il sollevamento del camper, in caso di sostituzione ruota. Questi vengono fissati con un bullone da M.12 x 130 mm. di lunghezza

004-Camperfaidate

003-Camperfaidate

Come prolunga per i piedini anteriori ho preferito costruire due supporti così (perché lo spazio tra il piedino e il terreno era poco) così gli inserisco all'occorrenza.

019-Camperfaidate

DISEGNI STAFFE DA APPLICCARE AL TELAIO DEL CAMPER ,PER SUPPORTO DEI PIEDINI ELETTRICI

Disegni staffe anteriori

 



018-Camperfaidate

017-Camperfaidate

020-Camperfaidate

By : Carlo19536

AVVERTENZE   

You have no rights to post comments

Commenti   

-1 #19 Loris 2012-04-30 18:52
bel Lavoro, lo avevo pensato anch'io, ma poi saldare piastre sul telaio del nuovo Ducato non mi garbava molto.
Comunque complimenti.
-1 #18 luigi 2012-04-18 10:28
buongiorno bel lavoro complimenti ma dove ai trovato i cric elettrici ch
della wolker ......
0 #17 elisabetta carbone 2012-04-16 14:57
Molto bene, ho lo stesso mezzo LAIKA, con i piedini elettrici posteriori di una nota marca ma essendo gia il camper alto dietro si rende sempre necessario mettere le zeppe nella parte anteriore.Le staffe anteriori di supporto sono una genialata, le stiamo copiando e realizzando in officina in massiccio inox poi vado alla ricerca dei sollevatori. grazie per l'idea
Raff
0 #16 carlo 2012-04-14 13:01
Rispondo in merito all'assorbimento elettrico ,non so dirti quanto assorbano perchè non me ne intendo di elettricità ma posso dirti che gli ho collegati alla batteria dei servizi
Per comando uso i pulsanti in dotazione.
Gli uso uno alla volta per comodità ma anche per non fiaccare troppo la batteria.
Per il sollevamento da terra,non so se sia perche il mio camper è pesante, ce la fanno ma non troppo allegramente,perchè appunto ti abassano la batteria, conviene secondo mè usare il metodo tradizionale (con il crik) in dotazione
Ciao Carlo
0 #15 carlo 2012-04-14 12:43
La prolunga quando è aperta (in appoggio) è leggermente inclinata in avanti,in questo modo,quando il camper è ben bloccato con il freno a mano rimane ferma in questa posizione
Grazie a tutti dei complimenti fatti,perchè essendo le prime volte che inserisco dei lavoretti,avevo paura di comettere dei errori nelle spiegazioni
0 #14 Michele 2012-04-13 19:13
Faccio anch'io i complimenti.
Volevo chiederti in merito all'assorbimento elettrico e comando cosa hai realizzato? chiaramnete li utilizzi singolarmente... Inoltre: ce la fanno a staccare la ruota da terra per un'eventuale sostituzione? Ho visto in fiera questi cric, ma sono rimasto un po' titubante. Garzie
Asso
-1 #13 pilly 2012-04-11 00:20
Ottimo lavoro e ottima documentazione!
Complimenti.
Ho una domanda in merito alla prolunga dei piedini posteriori.
Hai fatto un sistema di blocco per tenere la prolunga in posizione di riposo (chiusa).
Come mai non hai previsto un blocco in posizione di aperto, cioè di piedino in appoggio?
Grazie.
Pilly.
+1 #12 carlo fusillo 2012-04-10 23:11
complimenti ottimo lavoro non solo pratico anche descrittivo per far capire chi immagina poco il lavoro da svolgere.
ciao carlo
-2 #11 bruno 2012-04-10 21:40
ho già fatto un lavoro simile, ottima la tua idea, ottima la descrizione e sopratutto la realizzazione, al momento della verifica di funzionamento, era inverno e sul ghiaccio, tendeva a slittare, ho dovuto metterci dei coni, e da allora tutto bene
ciao, bruno
0 #10 Francesco 2012-04-09 23:54
Complimenti é un bel lavoro, ma non hai messo le foto del crick anteriore mentre solleva il camper. Io penso che la staffa anteriori così come é, e bella sola a vederla nella foto, ma secondo me non lavora bene. Spero chi io mi sbablio.
Ciao.
+1 #9 Davide 2012-04-07 11:54
Sono impressionato dalla tua ottima esposizione e dalla realizzazione pulita (anche se per molti complessa).
0 #8 Danilo 2012-04-05 13:56
Complimenti per l'ottimo lavoro, la chiarezza descrittiva nonchè i disegni molto esplicativi.
Leggendo sono invogliato anch'io di farlo sul mio mobilvetta S7. Grazie e complimenti ancora. :-)
+2 #7 Francesco 2012-04-02 23:30
Finalmente una documentazione come si deve!
Altro che una foto confusa dove ci capisce solo chi ha fatto una modifica....chapeau!!
+1 #6 Simone 2012-04-02 17:47
Bel lavoro e bella descrizione, complimenti per il reportage. :-)
0 #5 giorgio 2012-04-02 12:56
Le sospensioni ad aria hanno lo scopo di aiutare balestre decotte; chi li monta in origine è già in una situazione di notevole sovrappeso e quindi cerca di recuperare l'assetto gonfiando le sospensioni, non rendendosi conto di irrigidire notevolmente il mezzo! quello che influenza il dondolio è il lavoro degli ammortizzatori; ammortizzatori in ordine e ben dimensionati, attutiscono notevolmente l'effetto dondolio sia in marcia che da fermo. ciaooooooo :lol:
0 #4 Mauro Pazzi 2012-04-02 12:20
Il lavoro direi ottimo forse un po' costoso io pensavo che per stabilizzare il camper erano sufficienti due piedini al centro camper, diciamo per non farlo dondolare, qualcuno mi dice che avendo gli stabilizzatori ad aria i piedini non li usa proprio. Voi che dite?
-3 #3 giorgio 2012-04-02 02:51
indubbiamente sai usare le mani molto bene, ma mi chiedo : tutto questo ottimo lavoro perchè? è così "moscio" il tuo camper? o siete tantissimi? o parcheggi sempre fuori piano? ciaoooooooooo
0 #2 francesco 2012-04-02 00:21
bel lavoro,e complimenti anche per i disegni dello scchema,bravissimo.
0 #1 Paolo 2012-04-01 23:30
Complimenti!!
Ottima guida!