logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

entra facebook o

LUCE PER LEGGERE IN MANSARDA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La mansarda del nostro amato camper era munita di una plafoniera a due scatti sul soffitto, dalla parte del cuscino, e in effetti l’abbiamo usata per anni in questo modo. Naturalmente, quando si accendeva di notte, occorreva tenere gli occhi ben chiusi e non era molto comoda per leggere.A una fiera dell’elettronica vendevano questi faretti a led a 1 euro, funzionanti con 3 batterie da 1,5 volt e dal consumo bassissimo e ho pensato di utilizzarli per luce di lettura, alimentandoli con la tensione della batteria.Per il montaggio ho utilizzato un tubo in pvc per impianti elettrici con i relativi supporti, che ho fissato sia alla parete che ai faretti, e ho prelevato la corrente dal punto luce esistente, che ho eliminato. La canalina sul soffitto, attaccata con strip autoadesive, copre il foro da cui esce l'alimentazione ed arriva fino all’oblò, in modo da poter portare la corrente anche lì, se servirà.I faretti sono collegati in serie, due per parte, con un interruttore una resistenza da 47ohm (giallo-violetto-nero-oro, mezzo watt).Se si usano tre faretti per parte, la resistenza non serve più, una complicazione in meno, e si ha più luce a disposizione per illuminare le pagine di un libro (la luce dei led per leggere è molto gradevole).I collegamenti si fanno con un filo sottile, da saldare sui contatti dei faretti che fanno capo alle tre pile in serie (è banale, ma attenzione alle polarità: dalla resistenza, che prende dall’interruttore, a sua volta collegato al positivo del punto luce, ci si collega al contatto che fa capo al positivo delle batterie e il negativo va collegato a massa, cioè al negativo del punto luce). Provo a fare uno schemino (chiedo scusa ai puristi).

 

Con due faretti:

(+12V)----------o____o---------/\/\/\------------(+F-)--------(+F-)-----------(-)

positivo       interrutt.         resistenza            faretto        faretto         negativo

 

Con tre faretti:

(+12V)----------o____o------------(+F-)-----------(+F-)--------(+F-)-----------(-)

positivo       interrutt.                faretto            faretto        faretto         negativo

 

L’interruttore a pulsante (on-off) si incastra quasi perfettamente nel tubo, con un po’ di nastro isolante è perfetto; se ne può fare a meno, perché ogni faretto ne ha uno che si attiva spingendoci su. Ma non sai mai quale dei due (o tre) è spento.Per attaccare i supporti ai faretti ho usato viti con dado M3 e autofilettanti per fissare altri supporti identici alla parete, per il tubo. Quando l’ho fatto non c’erano in giro molte lucette a LED  a buon mercato: oggi si possono trovare altre soluzioni, ad esempio faretti con alimentazione già a 12V: ho visto delle sedicenti luci diurne a 5 euro (naturalmente non omologate) che sarebbero andate benissimo.

far1-Camperfaidate

far2-Camperfaidate

far3-Camperfaidate

far4-Camperfaidate

 BY : Maxboris

 


AVVERTENZE   

Non hai il diritto di pubblicare commenti
Registrati

Commenti   

0 #14 giorgio 2011-12-06 00:10
è per il 17-18, comunque quello che vedi nelle foto è di un amico a cui ho realizzato il lavoro, il mio lo vedi ,se vieni ,a Firenze ,è un MH vintage di 22 anni, una quasi rarità nel mercato italiano, ciaooooooooooo
0 #13 massimo 2011-12-06 00:09
...ah no, 16 17 e 18 già programmati. Divertitevi.
0 #12 massimo 2011-12-06 00:07
mi piacerebbe, anche perchè i mercatini di natale sembreranno spenti dopo aver visto il tuo camper. Ma non so se si sono con i tempi.
0 #11 giorgio 2011-12-05 23:57
ciaooooooooo, grazieeeeeeeeee, anche se l'unico carico costante che conosco è quello resistivo, che fai riesci a venire a Firenze? guarda negli annunci io e Bruno stiamo cercando di incontrarci per gli auguri, ciaooooooo :D
0 #10 massimo 2011-12-05 23:51
EH EH, io Las Vegas me l'immagino così :lol: E adesso cosa ci vado a fare ai mercatini di Natale :D
Scherzo, conosco bene le tue realizzazioni (le seguo da molto tempo), io sono molto più spartano. Però, Enrico, giuro: un led in serie a una resistenza è un carico costante, anche se il led non è lineare. Ciaoooooooooo!!!
(sei bravissimo!) ;-)
0 #9 giorgio 2011-12-03 15:20
effettivamente lo stabilizzatore è uno spreco di energia , più redditizia una circuitazione serie/ parallelo con r di livellamento; la TENSIONE appropriata è quella del data sheet studiata dal costruttore per fargli circolare la giusta CORRENTE; Nel caso di un DIODO LED non si pùò parlare di un carico costante, è un semiconduttore non dimenticatelo, non vuol essere una lezioncina solo informazioni più dettagliate; A proposito di lavoretti fatti qualche anno fà se ne avete voglia date un'occhiata qui; https://www.camperfaidate.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1404:giocare-con-i-led&catid=52:faidate-impianto-elettrico&Itemid=150 ciaoooooooooooooo :lol:
0 #8 giorgio 2011-12-03 15:20
effettivamente lo stabilizzatore è uno spreco di energia , più redditizia una circuitazione serie/ parallelo con r di livellamento; la TENSIONE appropriata è quella del data sheet studiata dal costruttore per fargli circolare la giusta CORRENTE; Nel caso di un DIODO LED non si pùò parlare di un carico costante, è un semiconduttore non dimenticatelo, non vuol essere una lezioncina solo informazioni più dettagliate; A proposito di lavoretti fatti qualche anno fà se ne avete voglia date un'occhiata qui; https://www.camperfaidate.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1404:giocare-con-i-led&catid=52:faidate-impianto-elettrico&Itemid=150 ciaoooooooooooooo :lol:
0 #7 massimo 2011-12-03 11:28
Per Salvo e Enricogel. Però il carico è costante e la corrente molto bassa, uno stabilizzatore mi sembra esagerato. Adesso poi si trovano faretti a led a pochi euro con l'alimentazione a 12V, che risolvono il problema, roba che qualche anno fa, quando l'ho fatto io, ai camperisti facevano pagare 40€ o più. Di questa realizzazione, però, sono più soddisfatto della soluzione di montaggio che dell'elettronica :-)
0 #6 oriana 2011-12-02 23:09
A mio avviso sarebbe indicato realizzare un circuita di stabilizazione di tensione con uscita a 5V. più seplice oppure da 4,5V. più complesso. Circuito semplice da realizzare in una basetta da 3x2 cm. In questa maniera daresti la corrente appropriata al faretto.
0 #5 giorgio 2011-12-01 01:26
Citazione maxboris:
Ciao, grande Enrico, grazie, ma i led bianchi dovrebbero essere più robusti dei tradizionali rossi e verdi: infatti con 3 pile - 4,5V - sono alimentati 4 led in ogni faretto, in serie, con corrente molto bassa e tensione singola inferiore a 1,5V (a batterie durano moltissimo) :-)

ciao max, mi ero scordato la cosa più importante: bel lavoro; purtroppo non sono in serie nel singolo faretto( o almeno non lo erano in quelli che ho comperato io tempo fà dai Cinesi) sono in parallelo e quindi la corrente di ogni singolo led si somma e la tensione è quella delle batterie. la differenza fra led di diverso colore sta nell'alimentazione http://it.wikipedia.org/wiki/LED ciaoooooo
0 #4 massimo 2011-12-01 01:17
Ciao, grande Enrico, grazie, ma i led bianchi dovrebbero essere più robusti dei tradizionali rossi e verdi: infatti con 3 pile - 4,5V - sono alimentati 4 led in ogni faretto, in serie, con corrente molto bassa e tensione singola inferiore a 1,5V (a batterie durano moltissimo) :-)
0 #3 giorgio 2011-11-30 21:03
attento ai collegamenti, anche se sono alimentati da 4,5v, i led bianchi hanno una caduta di tensione pari a 3V, quindi la serie senza r è meglio farla con quattro faretti, bisogna anche tener conto che la tensione che gira in camper quando sei allacciato alla 220 è maggiore di 12v. l'ottimo sarebbe tre faretti in serie con r da 75 ohm 1/4 di W per 10ma a led; commerciali trovi 68 ohm dando quindi 11ma a led, in questo modo ti salvi con la r limitatrice; con 47 ohm e 2 faretti gli stai mandando 30 ma a led, si accendono belli gagliardi ma durano poco, ciaoooooo
0 #2 Mauro Pazzi 2011-11-28 15:39
Bravo, e buona lettura.
Ciao a tutti!
0 #1 stefano 2011-11-28 10:34
Bravissimo....