logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

entra facebook o

LAMPADARIO PER RISPARMIO ENERGETICO

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In un camper le cause di consumo energetico sono sempre molte. Nel mio mezzo, Carthago 4.3 semintegrale, sopra la tavola della dinette ci sono ben nove faretti da 5 watt alogeni. Prima li ho sostituiti con dei led ma poi, sia perchè la luce non era abbastanza intensa ma diffusa in tutto il locale, sia per avere un ulteriore risparmio energetico, ho deciso di realizzare questo lampadario. L'idea mi è venuta girando per l'IKEA. Ho trovato dei semplici paralume di circa 230mm di diametro che all'interno hanno un telaio ribaltabile in modo di usarlo sia come lampadario che come piantana. Al centro c'è un anello metallico al quale è agganciato un pezzo di plastica a forma di tubo che ho usato per sostenere due portalampada della misura delle piastrine a LED.

Materiale necessario:

1. un paralume IKEA

2. una lastrina di policarbonato o plastica flessibile ma rigida (non plexyglass perchè fragile)

3. una morsettiera tipo mammut non molto grande

4. due viti autofilettanti sottili (3 mm) per fissare la morsettiera

5. 4 viti con dado diametro 3mm per fissare i portalampada

6. del filo elettrico rivestito in tessuto del tipo usato per comandare la luce in camera da letto

7. un interruttore da inserire lungo il filo nel punto più comodo

8. un connettore da inserire nella presa accendisigari, possibilmente con fusibile.

La spesa è di circa 20 -25euro.

Esecuzione: occorre un trapano con una punta fina per metallo, per preparare i due fori dove avvitare le viti che fissano la morsettiera. Posizionare la morsettiera nella zona superiore del paralume e, dopo aver segnato dove forare l'anello metallico del paralume, fare i due fori per fissare la morsettiera co le due viti autofilettanti da 3 mm.Poi occorre fare due fori per parte sulla parete del tubo di plastica al centro del paralume in corrispondenza delle posizioni di dove si vuole posizionare i porta lampada in modo da far passare i suoi due fili verso l'interno del tubo. Poi, con i portalampade posizionati si segneranno i punti dove forare per fissare i portalampade con le quattro viti da 3 mm con dado. Una goccia di colla tipo bostik sul filetto eviterà che i dadi si svitino con le vibrazioni. Il tubo di plastica si può staccare per lavorare meglio.Una volta fissati i due portalampada, unire i fili dei portalampada corrispondenti nello stesso foro della morsettiera e stringere la vite e poi fare la stessa cosa con gli altri due fili inserendoli ad un foro di distanza, dalla stessa parte. Lascio uno o due fori di distanza per evitare un cortocircuito fortuito vista la breve distanza che separa i fori adiacenti.Dalla parte opposta della morsettiera collegare i due fili che provengono dall'alimentazione a 12 volt facendoli passare attraverso il foro al centro della piastrina in policarbonato.La piastrina deve essere infilata con le fessure alle estremità nel telaio del portalampada in modo che il foro da otto mm caschi esattamente al centro della parte superiore del portalampada.Siccome il filo elettrico dovrà sostenere il paralume, deve essere avvolto in qualche punto del telaio per evitare che tiri direttamente sulla morsettiera.Saldare il filo elettrico a due poli rivestito in tessuto al connettore accendisigari.Inserire l'interruttore lungo il filo dove è più comodo da raggiungere.Io ho utilizzato una sola piastrina LED (vedere foto 3 e 4 ) perchè, dopo una prova, ne ho ritenuto sufficiente la luce.In questo modo tengo spente otto plafoniere della dinette e inoltre il lampadario fa molto "casetta".

Buon lavoro.

 

                                    Foto-1-web-camperfaidate.itFoto-2-web-camperfaidate.it

 

Foto-3-web-camperfaidate.it

foto-4-web-camperfaidate.it

5 Policarbonato-camperfaidate.it

 

By: Massimo

AVVERTENZE   

 

You have no rights to post comments

Commenti   

-3 #6 Massimo 2013-02-19 00:17
Prima di fare commenti bisognerebbe leggere con attenzione:si risparmio energetico perchè con una piastrina led illumino bene la tavola anzichè tenerne accese nove!!Sul mio mezzo non posso accendere i faretti uno alla volta!!
PLAFONIERA:Sopra la dinette io ho un grande oblò e quindi niente plafoniera anche perchè bisognerebbe portare l'alimentazione in modo che non si veda e poi sarebbe troppo distante dal tavolo e illuminerebbe poco.
POSIZIONE: Semplicemente il lampadario si monta attaccato ad un gancetto posto sulla faccia interna del telaio dell'oblò in modo che quando non c'è il lampadario non interferisca col movimento della zanzariera e dell'oscurante.
PRATICITA':In viaggio si stacca semplicemente e si ripone in un vano. Quindi nulla che dondola!!
SIMMETRIA: Per quanto riguarda la posizione centrale del led, guardando con attenzione si vedono due attacchi lampada esattamente simmetrici perchè se mi serve più luce posso raddoppiarla: basta inserire un'altra piastrina led.
0 #5 arutem 2013-02-18 22:50
Ciao, l'idea del risparmio è ok, ma il lampadario? prova con una plafoniera da fissare saldamente al soffitto.
buon lavoro.
0 #4 bruno 2013-02-18 21:55
contento tu, contenti tutti
0 #3 Leonardo Quaggiotto 2013-02-18 13:02
Lavorando un pò di più, ma io sono anche troppo perfezionista, avrei messo la lampada a led al centro...

Però, lo trovo poco pratico per un camper.
+2 #2 Roberto 2013-02-17 21:20
"LAMPADARIO PER RISPARMIO ENERGETICO" :o ?????? dentro il camper ?
-2 #1 Max Righetti 2013-02-17 21:18
ciao
a parte al bella realizzazione, ma a cosa serve una lampadario che se ne va in giro durante la marcia sbattendo di qua e di la ?
mi sono perso qualcosa ? forse se caricavi un paio di foto con una prospettiva piu ampia della cellula si capiva di piu
mr