logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

entra facebook o

RIFACIMENTO TRAVETTI POSTERIORI CAUSA INFILTRAZIONE

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

leggi-faidate

Per qualche anno ho trascurato una piccola infiltrazione agli angoli posteriori del camper dovuta a botte più o meno gravi e più o meno ben riparate da professionisti ma, secondo me, soprattutto dovuta ad un difetto di costruzione. Il tutto è iniziato con poco ma alla fine mi son reso conto di non poter rimandare l'intervento oltre.Mi sono ritrovato, infatti, con il travetto posteriore inferiore completamente marcio e avevano iniziato a marcire anche quelli laterali posteriori (circa 20cm da entrambi i lati) e quelli verticali (circa 15 cm). Questo era lo stato del legno più sano (50 cm ca) il resto si è completamente polverizzato durante il lavoro.

rifacimento-travetti-211

Per prima cosa ho rimosso il paraurti posteriore, le bandelle laterali posteriori e i profili verticali, rimovendo tutto il materiale sigillante.

rifacimento-travetti-21

rifacimento-travetti-22

La prima cosa che ho quindi fatto è stata quella di scavare il legno marcio fino al polistirolo. Nella foto ho già rimosso una parte e si vede il legno marcio ancora da rimuovere oltre ad una delle vite arrugginita che sostengono il travetto.

rifacimento-travetti-23

Ho quindi ricostruito il tutto con dei travetti di abete opportunamente sagomati e rifilati. Ho dovuto praticamente fare un collage di pezzi per andare a riempire il vuoto lasciato dal travetto originale marcito. Ho pensato anche di passare 3 mani di impregnante per vedere di dare una maggiore resistenza all'umidità, non so se serve ma non penso sia deleterio. Nella foto si vede l'angolo posteriore lato passeggero. Il pezzo non era finito, manca tutta la parte lato guida simile a quella fotografata. Questa foto, penso, rende bene il livello di danno che l'umidità e l'acqua hanno provocato nel giro di 5 o 6 anni.

rifacimento-travetti-24

Ho inserito il tutto incollandolo con del sigillante. Ho quindi rimesso il terostat, riposizionato il profilo di gomma e riavvitato il profilo di metallo verticale. Per la parte orizzontale ho messo le viti nuove (la rondella che vedete l'ho dovuta rimuovere perché creava problemi di spessore al paraurti).

rifacimento-travetti-25

A questo punto ho cercato di rimediare a quello che ritengo essere un difetto di costruzione . nella foto si può notare come ii profili (gomma e metallo) verticale non arrivano fino in fondo ma si ferma circa 7/8 cm prima. Questo vuole dire che anche il terostat si ferma prima lasciando così scoperto l'angolo. Col tempo ritengo che questo fatto abbia permesso che, con l'aiuto di alcune bottarelle che ho preso, il terostat sottostante, per intenderci quello posto tra legno e allumino, si sia seccato e danneggiato lasciando passare l'acqua. Non penso che l'acqua sollevata dalle ruote abbia contribuito in quanto il fondo vicino al legno marcio è perfettamente sano. Ho così provveduto a rimettere il terostat sotto, allungare quello superiore fino in fondo.

rifacimento-travetti-26

Visto che il terostat lavora bene solo se sottoposto a pressione ho pensato di creare un profilo di gomma usando un pezzo di camera d'aria bucata e un profilo d'allumino a L opportunamente tagliati e sagomati. Il lavoro non è venuto esteticamente bene ma sicuramente aiuterà a tenere il terostat pressato e almeno ne rallenterà l'usura.

rifacimento-travetti-27

rifacimento-travetti-28

rifacimento-travetti-29

Ho rimontato il paraurti e la bandella e sostituito la gomma copri viti del profilo metallico verticale che ormai era cotta dal sole.Qui ho posto rimedio a quello che ritengo essere un altro errore di fabbricazione. La bandella e il paraurti non aderiscono perfettamente. Per quanto riguarda le bandelle laterali questo ha creato problemi nell'angolo mentre la fessura del paraurti, che di fabbrica dovrebbe essere ricoperta da un profilo in gomma, ha contribuito al danno. Ho quindi deciso di ricoprire queste fessura con del silicone resistente agli uv nero. Purtroppo non ho una foto di tutto il lavoro ma da quella che vi metto vedete la sigillatura che ho fatto. Si può notare anche il fatto che ho lasciato volutamente indietro il copriviti allo scopo di far si che l'acqua che comunque passerà sotto, abbia uno sfogo verso l'esterno.

rifacimento-travetti-210

Per ulteriore protezione ho messo anche del sigillante da esterni sotto il copriviti. Ho messo il copriviti con il sigillante ancora fresco in modo che pressandolo aderisse bene ovunque. Ho rimosso quanto è sbordato con carta e imbevuta di alcool. Il camper è sempre all'esterno e ha preso molta acqua in questi giorni. Il lavoro l'ho fatto circa un mese prima di quando vi scrivo e al momento non è passata una goccia d'acqua.

By Marco

alt

altAVVERTENZE  

You have no rights to post comments

Commenti   

0 #3 Antonio 2014-11-13 12:14
Ciao,

per le sigillature esterne (tipo quella nera sopra il paraurti) ho usato il sika 521 UV, come mastice, da mettere sotto la gomma dei profili metallici verticali d'angolo e dove appoggia la bandella laterale ho usato il terostat nero. Il paraurti posteriore è agganciato sotto sul travetto che ho sostitito, ho quindi coperto le teste delle viti con sika 521 uv bianco che ho usato anche sotto il copriviti bianco del profilo metallico verticale.
0 #2 ALESSIO 2014-11-10 22:34
sembrerebbe mastice butilico
0 #1 Angelo 2014-11-09 21:45
Visto che anche io ho ostesso problema, volevo chiederti che tipo di sigillante hai usato.
Grazie