logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

entra facebook o

RIPARAZIONE INFILTRAZIONE DAL TETTO

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

leggi-faidate

Un cordiale saluto a tutti, dopo tanto tempo di lettura di questa rubrica vorrei illustrare il lavoro fatto sul nostro c.i. Cipro 15 del 2002. Per questa cosa ho coinvolto anche "papà Beppe" camperista da circa 25 anni e falegname da sempre. Da un po' di tempo notavo che il rivestimento interno del soffitto in una certa zona non era fisso ma, facendo pressione con la mano si muoveva, come se non fosse aderente alla lamiera esterna. Si vedevano anche delle irregolarità sulla tappezzeria, senza contare gli scricchiolii...

infiltrazione-dal-tetto-1-camperfaidate.it

Dopo molte esitazioni, a dire il vero non trovavo il coraggio di iniziare a smontare (sapendo più o meno cosa mi aspettava), innanzitutto abbiamo provveduto a smontare i mobili interni cercando di tenere traccia di come erano montati con molte fotografie, poi abbiamo smontato la parte interna degli oblò in questo modo si riusciva sia vedere che con il tatto a capire quali erano le parti danneggiate, ma soprattutto si è dedotto che probabilmente la causa del danno era dovuta ad una vecchia infiltrazione dell'oblò anteriore. Già sostituito dal vecchio proprietario con una corretta sigillatura, peccato che il danno alla struttura era già in corso.

infiltrazione-dal-tetto-2-camperfaidate.it

infiltrazione-dal-tetto-3-camperfaidate.it

infiltrazione-dal-tetto-4-camperfaidate.it

Ovviamente strada facendo mi è toccato smontare completamente l'oblò con conseguente rottura (il materiale era cristallizzato per l'età) ed il funghetto della cappa aspirante, sostituito anche quello con uno nuovo.

infiltrazione-dal-tetto-5-camperfaidate.it

Inoltre abbiamo anche scoperto che ad un listello erano ancorate le viti della staffa anteriore della veranda quindi abbiamo smontato anche la veranda.

infiltrazione-dal-tetto-6-camperfaidate.it

Mentre la veranda era smontata ho notato che quando era stata sostituita la lampada esterna con una non originale, lasciava parecchio a desiderare il modo in cui era stato fatto il lavoro. Per cui abbiamo smontato e preparato una mascherina in polietilene per colmare il gradino tra la canalina sopra porta e parete, poi risiliconato il tutto.

infiltrazione-dal-tetto-7-camperfaidate.it

infiltrazione-dal-tetto-8-camperfaidate.it

Procedendo mano a mano a togliere tappezzeria e tutto quello che c'era sotto si trovavano i vecchi listelli ...marci...

infiltrazione-dal-tetto-9-camperfaidate.it

.e si continua ad arrivare fino alla parte buona con cura e pazienza abbiamo smontato e pulito raschiato e sgrassato, poi abbiamo iniziato a ricoprire la parte della lamiera con della masonite o faesite. Incollandola con colla tipo"millechiodi" (date le caratteristiche di idoneità alle temperature interne di un camper).

infiltrazione-dal-tetto-10-camperfaidate.it

A questo punto abbiamo proceduto alla posa dei listelli in legno, (preparati dal falegname di famiglia) cercando di ancorarli a quelli sani che restavano, con viti e "colla vinilica marina"

infiltrazione-dal-tetto-11-camperfaidate.it

Dopo i listelli abbiamo iniziato con il polistirolo espanso ed il compensato da tre millimetri cercando di colmare tutti gli spazi vuoti.

infiltrazione-dal-tetto-12-camperfaidate.it

infiltrazione-dal-tetto-13-camperfaidate.it

Impresa ardua dopo il compensato è stata quella di incollare la tappezzeria ovviamente vinilica (il più simile possibile all'originale ma purtroppo la tonalità varia) con colla adatta, il tutto acquistato in un colorificio della zona, vista la difficoltà a reperire materiali originali.

infiltrazione-dal-tetto-14-camperfaidate.it

Successivamente sono stati rimontati il "funghetto" della cappa aspirante, l'oblò, la veranda, il tutto con mastice e silicone "silkaflex bianco".Passo successivo il rimontaggio/aggiustaggio dei mobili, faretti, cappa, plafoniera, centralina ed i cablaggi.

infiltrazione-dal-tetto-15-camperfaidate.it

infiltrazione-dal-tetto-16-camperfaidate.it

Al momento manca ancora qualche coprifilo per rifinitura, ma ci penserò più avanti... Spero di essere stato abbastanza sintetico, tenendo conto che non sono un professionista del settore e non voglio insegnare nulla a nessuno ma solo condividere, in modo di poter essere utile anche per un piccolo spunto che possa aiutare qualcuno a migliorare il proprio mezzo.

buone feste a tutti

By Fabrizio

alt

altAVVERTENZE  

You have no rights to post comments

Commenti   

0 #38 Enrico56 2015-10-25 20:43
Ho visto ora il lavoro eseguito,davvero complimenti.Io ho acquistato un Hymermobil del 1986 e mi sono accorto che c'è un infiltrazione d'acqua nel tetto del bagno.Il lavoro che hai eseguito mi da il coraggio per cimentarmi nell'operazione.
Saluti da catania e buoni Km
0 #37 paolo 2015-05-15 21:10
anche se in ritardo ti faccio i miei
complimenti....davvero bravo.

saluti da firenze
0 #36 fabrizio 2015-01-05 13:18
grazie..per la tappezzeria sono andato in un colorificio (non un fai da te) con un campione di quella originale e mi sono fatto consigliare da loro sia per la colla che per la tappezzeria.
so a dirti che era vinilica perchè me lo hanno detto e perchè al tatto si sente la differenza.
se non era quello che volevi sapere ricontattami.
buon anno
0 #35 fabrizio 2015-01-05 13:15
grazie mille..buon anno
+1 #34 davide 2015-01-04 23:05
gran lavoro mi diresti che hai usato per tappezzeria vinilica devo sistemare il mio .grazie :lol:
+1 #33 Christian 2015-01-03 18:41
Complimenti Fabrizio, lavoro esemplare
0 #32 fabrizio 2015-01-01 15:24
grazie max...hai ragione la mia è una fortuna ..ma come non approfittarne :oops: ..
buon 2015
0 #31 fabrizio 2015-01-01 15:23
grazie mark...buon 2015 con tanti km :-)
+1 #30 massimo 2015-01-01 14:25
Ti faccio i miei complimenti per il coraggio e l'ottimo lavoro..... Non tutti però hanno la fortuna di avere un falegname in casa ... ( approfitto per fare gli Auguri Buon Anno a tutti )
+1 #29 mark 2014-12-31 18:49
Complimenti .. ottimo lavoro .. dettagliato .. e una grande prova di coraggio .. buoni km
0 #28 fabrizio 2014-12-19 01:23
grazie Mario,ho messo la masonite per primo perchè ho cercato di copiare il più possibile i materiali esistenti, per cui vi era già lo stesso come primo strato a contatto con l'alluminio del soffitto.
seconda motivazione è che il papà falegname mi ha detto che avrebbe sopportato meglio gli sbalzi termici rispetto al compensato (che tra l'altro abbiamo usato come ultimo materiale).
questi sono state le linee che ho seguito sperando di aver fatto la scelta giusta...
se hai altri dubbi ti risponderò con piacere.
alla prossima....
+1 #27 Mario 47 2014-12-19 00:24
Complimenti per il lavoro, tempo fa ho affrontato un lavoro non cosi grosso su un parete è andato tutto bene. La domanda è questa non per critica ma per capire: perché è stata messa della masonite e non un foglio di compensato è leggero e più isolante?
0 #26 fabrizio 2014-12-16 11:02
grazie,mi spiace che tocchi pure a te il problema..
per il rivestimento ho preso la carta da parati vinilica, in un colorificio dove il personale qualificato mi ha consigliato sia la carta (fortunatamente l'ho trovata molto simile) che la colla adatta (siccome una parte andava incollata sul legno ed un'altra parte andava sulla carta già esistente).se ti occorrono altri dettagli contattami quando vuoi...
+1 #25 PAOLO 2014-12-16 10:40
Bravissimo e ottime le foto dettagliate. Ho lo stesso problema con il mio C.I. Elliot garage P, stessa infiltrazione.
Volevo chiederti che ti tipo di rivestimento hai utilizzato, se carta da parato o cosa?
Grazie
0 #24 fabrizio 2014-12-15 19:31
grazie...per il tempo impiegato non ho tenuto conto credo circa 1 mese ma devi contare solo i weekend ed a volte parziali... anche perchè a volte c'erano i tempi morti di asciugatura delle colle..
buone feste
+1 #23 ruggiero 2014-12-15 19:23
Grande Fabrizio, ancora complimenti. Quanto tempo hai impiegato per sistemare il tutto???
0 #22 fabrizio 2014-12-13 19:54
grazie molte è un piacere ricevere commenti come il tuo.
:-)
+1 #21 fabrizio 2014-12-13 19:53
Grazie, il sistema di puntellamento è stata un'idea del papà falegname, io non ci sarei arrivato :lol: .
l'infiltrazione era visibile perche il rivestimento era staccato dalla parete esterna per cui spingendo verso l'alto si sentiva oscillare.
poi quando ho smontato la mascherina interna dell'oblò ho visto i listelli marci verso la direzione in cui avevo già individuato il problema per cui sono andato avanti a smontare da quella parte fino a dove trovavo il legno integro.
per sigillare dopo aver pulito bene le superfici ho attaccato bene al bordo dell'oblò a contatto con la lamiera con il terostat, mastice/nastro adesivo (acquistato in un negozio che tratta articoli da camperggio e ricambi)senza lasciare spazi vuoti.Poi con il silicone "sikaflex" ho sigillato la parte esterna dell'oblò.
spero di averti risposto chiaramente ma se hai dubbi ci risentiamo.
grazie ancora
+1 #20 leo1 2014-12-13 19:35
Ottimo lavoro ed eccellente tecnica di riparazione, geniale il sistema di puntellamento che ti ha aiutato a tenere fissati in pressione i listelli del tetto. Volevo solo chiederti una cosa, come hai individuato l'infiltrazione e come hai sigillato per evitare che entrasse di nuovo acqua?
Grazie.
Marcello
+1 #19 mimmo 2014-12-13 10:04
Sei stato eccellente, coraggioso e soprattutto hai avuto il coraggio di andare fino in fondo terminando il lavoro perfettamente... non ho parole!
0 #18 fabrizio 2014-12-10 23:21
grazie davvero per il tuo commento.. purtroppo le infiltrazioni sono un grande problema sui camper, sarebbe bello poterle sempre bloccare sul nascere ma non sempre è cosi, per cui un grosso in bocca al lupo per il tuo prossimo lavoro che spero sarà il meno impegnativo possibile.
grazie ancora ed a presto.
0 #17 fabrizio 2014-12-10 23:13
grazie :-)
0 #16 fabrizio 2014-12-10 23:12
grazie mille....come hai detto giustamente il falegname di famiglia ha dato un gran contributo...ma li dobbiamo tenere impegnati questi "pensionati" no? :-*
buona serata
+1 #15 michele 2014-12-10 22:11
Quello che ho sempre sostenuto è che una volta fatto il primo passo non puoi più tornare indietro e occorre fare il primo passo quando hai in mente cosa devi fare e cosa può accederti ovvero quali inconvenienti puoi avere. Sei stato costretto a fare il passo perché era l'unico modo per andare avanti. Ti dico questo perché ho paura che sarà il mio prossimo pensiero, ho scoperto pochi giorni fa un buco di circa 8 cm di diametro sul mio tetto e non so da quando, so solo che dall'oblò è uscita tanta acqua, quanta ne ha trattenuta dentro? Questo per dirti che hai fatto un gran lavoro dimostrando ancora una volta che tutto è possibile. COMPLIMENTI
+1 #14 angelo 2014-12-10 20:44
Complimenti bel lavoro.
+1 #13 livingstone 2014-12-10 14:43
GRAN BEL LAVORO !!!!!! complimenti anche al papà falegname, che sicuramente ha contribuito alla buona riuscita del lavoro !!! Come già scritto da altri : esauriente la descrizione del lavoro e le foto che lo accompagnavano...bravi !!!
Buon tutto a tutti
0 #12 fabrizio 2014-12-09 23:29
è un piacere ricevere tutti questi commenti positivi, ma soprattutto è piacevole poter essere un piccolo contributo per comprendere come sono fatti i nostri mezzi, molte volte io ho preso spunto o copiato alcuni lavori di altri amici camperisti su questo sito,la cosa mi ha dato un grosso aiuto. Poi ho pensato che era troppo semplice solo leggere , per cui mi sono deciso ed ho rotto il ghiaccio scrivendo anche io.... :lol:
grazie a tutti
0 #11 fabrizio 2014-12-09 23:13
in bocca al lupo per quando smonterai il tuo oblò,grazie molte per il tuo commento.. :-)
Per quanto mi riguarda l'incertezza sulle condizioni del mezzo non mi lasciano affrontare sereno la vacanza, già quando reputi sia tutto in ordine ti spunta l'imprevisto, figuriamoci se hai il sospetto di avere un problema come quello che avevo io..per cui ho preferito affrontarlo a casa con i miei attrezzi ed i miei spazi piuttosto che trovarmi chissà dove a rimediare alla meglio un pensile caduto sul mobile. Questo mi ha spinto a smontare,poi una volta iniziato il resto va da se... :lol:
grazie ancora
+1 #10 Salvatore Apice 2014-12-09 14:36
anche io ho un problema simile, ma ancora limitato, sto tamponando nel tentativo di capire da dove diavolo viene l'infiltrazione.
Ora cambio l'oblo che anche se sembra sigillato bene,potrebbe avere qualche spaccatura ...!
Quello che mi fa paura è di non avere il CORAGGIO che hai avuto tu ...ma speriamo bene.
+1 #9 mario 2014-12-09 11:46
finalmente un lavoro degno di nota! aggiungo i miei complimenti sia per il lavoro che per il reportage fotografico dettagliato!
+3 #8 Carlo50 2014-12-09 10:59
Complimenti Fabrizio, ottimo lavoro e ben documentato. Questi sono i lavori che meritano spazio in questo sito! ;-)
0 #7 fabrizio 2014-12-09 09:56
grazie a tutti per i commenti…è un piacere poter condividere i miei lavori con voi.
+2 #6 dario 2014-12-09 09:55
bravo :lol:
+1 #5 fabrizio 2014-12-09 09:52
grazie a tutti per i commenti....è un piacere poter condividere i miei lavori con voi.
+2 #4 Franco 2014-12-09 09:42
Bravo!! un bel lavoro da eseguire con molta calma ed una buona preparazione nel "faidate"
COMPLIMENTI!!!!
+3 #3 Sandro 2014-12-09 01:57
Bel lavoro !!! complimenti per il coraggio !!!
+4 #2 aldo 2014-12-09 01:19
bravo ottimo lavoro
+4 #1 luigi 2014-12-08 23:52
Ciao.
Complimenti un gran bel lavoro che sicuramente ti ha dato tanta soddisfazione.
Fernando.