logo giallo ombra2

la tua passione ar dado

 

entra facebook o

RISCALDAMENTO VALVOLA DI SCARICO ACQUE

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L'inverno scorso in montagna ci siamo trovati con il nostro camperino a temperature intorno ai 10 gradi sotto zero e, a fine weekend, al tentativo di scaricare le acque grigie ho avuto la sorpresa di avere la valvola bloccata dal ghiaccio. Ho dovuto tornare a casa, a temperature più miti, per riuscire nell'intento. Mi sono ripromesso di verificare e, in primavera, indagando, scopro che il sebatoio delle acque grigio posizionato sotto al veicolo è ricoperto da un ulteriore guscio plastico e coibentato con polistirolo ma la valvola di scarico, piuttosto grossa, ha solo il guscio a protezione e nessuna coibentazione. Il nostro veicolo è dotato del Webasto Dual Top che ritengo di grande potenza scaldante; difatti nel bagno, a riscaldamento acceso, il caldo è piacevole ma quasi troppo. Da qui l'ipotesi di prelevare parte di quel calore e indirizzarlo a scaldare la valvola di scarico delle acque grigie. Mi sono procurato quindi:  2mt di tubo in cartone e alluminio per riscaldamento diam 22 (10 euro)  2mt di tubo spugnoso di rivestimento, quello degli impianti idraulici casalinghi (2,5 euro)  1 fresa da 22mm (6,20 euro)  1 fresa da 28mm (ce l'avevo già)  1 confezione di fermatubi in plastica (euro 1,80)  Alcune fasciette in plastica (le avevo già).Dalla vano della cassetta Wc, proprio dove arriva la canalizzazione del Webasto ho tolto il tappo di quella indirizzata al bagno e vi ho praticato con la fresetta un foro da 22mm giusto per farci passare il tubo in cartone:

riscaldamento-valvola-di-scarico-1-camperfaidate.it

Ho aggiunto anche un devia flusso in ferro zincato per dividere l'aria in arrivo dal Webasto e indirizzarne circa la metà verso la nuova canaletta e fissato con vite+bullone.

riscaldamento-valvola-di-scarico-2-camperfaidate.it

La lunghezza del devia flusso è sufficiente a superare la bocchetta indirizzata al bagno onde evitare che tutta l'aria calda fugga verso la bocchetta più ampia.Ho quindi praticato un foro, con la fresa più grande, sul passaruota più adiacente, quello della ruota posteriore sx, essendoci sufficiente spazio ed evitando di forare il pavimento del camper. Inoltre, in caso di ripristino, è molto più semplice da chiudere.Con l'aiuto di un filo di ferro lungo ho quindi infilato il tubo di cartone in quello da rivestimento. Passato il tutto attraverso il foro del passaruota fino a giungere al tappo della canalizzazione principale.

riscaldamento-valvola-di-scarico-3-camperfaidate.it

Ovviamente lasciando lo spazio necessario alla cassetta Wc.

riscaldamento-valvola-di-scarico-4-camperfaidate.it

Nella foto successiva il passaggio verso il passaruota,

riscaldamento-valvola-di-scarico-5-camperfaidate.it

E l'uscita verso l'esterno, a fianco dello sfiato della cassetta Wc già presente.Il tubo di rivestimento è impermeabile e infilato un po' forzando nel foro del passaruota; questo dovrebbe garantire che non si intrufoli acqua, attraverso il foro, derivante dalla ruota. Dovesse accadere faccio sempre in tempo ad aggiungere sigillatura con silicone nero da esterni.

riscaldamento-valvola-di-scarico-6-camperfaidate.it

Quindi il passaggio del tubo rivestito sotto al pavimento.

riscaldamento-valvola-di-scarico-7-camperfaidate.it

Ho tolto, dal coperchio serbatoio delle acque grigie, solo parte che copre la valvola di scarico e vi ho praticato un foro sempre con la fresa da 22mm per farci passare il tubo in cartone

riscaldamento-valvola-di-scarico-8-camperfaidate.it

Da valutare che il vano dove è presente la valvola rappresenta la parte più bassa, ovviamente, del serbatoio. Non mi stupirei se con questo nuovo apporto di calore si riuscisse a scaldare anche un po' il serbatoio, ma non è una mia pretesa soprattutto in virtù del piccolo diametro del tubo.In ogni caso l'ho provato una di queste sere e funziona, nel senso che arriva parecchia aria calda all valvola; vedremo quest'inverno contro il gelo come se la cava.Inoltre ho notato che, a causa del devia flusso installato nel tappo, ruotando il tappo stesso si puo' regolare la quantità di aria calda inviata nella nuova canalizzazione oppure riservarla esclusivamente al bagno.Quindi ho chiuso il tutto, pronto per le tempereature più basse ;)

riscaldamento-valvola-di-scarico-9-camperfaidate.it

riscaldamento-valvola-di-scarico-10-camperfaidate.it

Un saluto a tutti.

By : Fabio

 


AVVERTENZE   

 

You have no rights to post comments

Commenti   

0 #8 Fabio 2013-09-05 10:37
Citazione corsini:
Ciao ottimo lavoro,non riesco a capire la foto 8 e 9.Come coimbenti la valvola?


Non ho coibentato la valvola ma ho scelto di riscaldare il vano in cui e' contenuta portandoci aria calda dal riscaldatore.
.
0 #7 federico 2013-09-05 01:17
Ciao ottimo lavoro,non riesco a capire la foto 8 e 9.Come coimbenti la valvola?
0 #6 Fabio 2013-09-04 17:24
Citazione baba:
Bel lavoro, ben spiegato, belle foto, complimenti, bravissimo, continua così.


Molto gentile, davvero!!
0 #5 Fabio 2013-09-04 17:23
Citazione abrenna:
Ottima realizzazione e documentazione davvero efficace!


Grazie!!! :-)
0 #4 Fabio 2013-09-04 17:14
Citazione popotamus:
Aldilà della peraltro ottima realizzazione,il problema si poteva risolvere ANCHE con il prolungamento della tubazione di scarico del riscaldatore fino alla valvola,lasciando l'impianto riscaldante allo stato d'origine,anche se con costi superiori visto il costo delle tubazioni in inox flex per arrivare allo scarico.Sinceramente,anche se il tratto esterno è breve ho qualche dubbio,anche se vorrei sbagliarmi,che il tubo di cartone e la copertura spugnosa mantenghino un'aria sufficientemente calda per evitare il congelamento....


Gentile popotamus, ho escluso fin dall'inizio la possibilita' di usare lo scarico del riscaldatore in quanto gia' un po' di odore lo fa ora che si trova all'estremita' del camper, metterlo al centro sotto al mezzo avrebbe dato troppo fastidio.

Per l'efficacia di quanto da me messo in opera, Vi daro' riscontri ovviamente quest'inverno... :-)
0 #3 Luca 2013-09-04 16:43
Aldilà della peraltro ottima realizzazione,il problema si poteva risolvere ANCHE con il prolungamento della tubazione di scarico del riscaldatore fino alla valvola,lasciando l'impianto riscaldante allo stato d'origine,anche se con costi superiori visto il costo delle tubazioni in inox flex per arrivare allo scarico.Sinceramente,anche se il tratto esterno è breve ho qualche dubbio,anche se vorrei sbagliarmi,che il tubo di cartone e la copertura spugnosa mantenghino un'aria sufficientemente calda per evitare il congelamento....
+1 #2 Sandro 2013-08-30 00:38
Bel lavoro, ben spiegato, belle foto, complimenti, bravissimo, continua così.
+3 #1 Aurelio 2013-08-29 23:31
Ottima realizzazione e documentazione davvero efficace!